Beat Soul Rhythm & Blues Folk - Copertine 45 giri

NOTE

INDICE

HOME

 

Gli anni '60 hanno visto la più importante svolta della musica del 20° secolo, la musica rock e pop odierna è una estensione, prosecuzione e citazione, della musica nata in quegli anni.
Beat, rhythm & blues, soul, folk, west-coast, surf, psichedelia, garage, rock, jazz-rock, fusion, folk-rock, movimenti musicali che avrebbero continuato a dare frutti nei decenni successivi si susseguivano e si sovrapponevano.

Proponiamo una selezione di copertine di singoli 45 giri dell'epoca pubblicati in Italia. Una buona parte delle canzoni citate sono commentate nella sezione cover. Le parole di molte canzoni sono nella sezione testi

Sugli anni '60 vedi anche: 

Copertine beat italiano / Sonny & Cher / Complessi beat / Cover in italiano / Cover adulterate / Le radio libere e la RAI / Beatles e Stones / Il fenomeno delle cover / I complessi beat / Le canzoni di protesta  / Gli spartiti / I videoclip / Tutti i complessi / Dove trovare i dischi beat?

 

Copertine

         

Aretha Franklin

Chain Of Fools
Prove It

Aretha Franklin

Think (1)
You Send Me

 

Otis Redding

Sittin’ On The Dock Of The Bay
Keep Your Arms Around Me
(2)

Miriam Makeba

Pata Pata
The Ballad Of The Sad Young Man

 

Animals

The House Of The Rising Sun
Talkin' About You

Dave Clark Five

Glad All Over (LP)

Glad All Over / All Of The Time / Stay / Chaquita / Do You Love me
Bits And Pieces / I Know You / No Time To Lose / Doo Dah / Time / She's All Mine

 

Dave Clark Five

Satisfied With You (LP)

Satisfied With You / Go On / Do You Stll Love Me? / I Meant You / Look Before You Leap
Please Tell Me Why / You Never Listen / I Still Need You /It'll Only Hurt For A Little While / Good Lovin'

Dave Clark Five

Chaquita / In Your Heart (LP)

(Ricky Astor & The Switchers)

  

Monkees (3)

A Little Bit Me, A Little Bit You
The Girl I Knew Somewhere

Monkees

The Last Train To Clarksville (3B)
Take A Giant Step

 

Monkees

I’m A Believer (4)
Steppin’ Stone

Manfred Mann

Mighty Quinn (B.Dylan)
By Request: Edwin Garvey

 

Procol Harum

Homburg
Good Captain Clark

Procol Harum

A Whiter Shade Of Pale
Lime Street Blues

 

The Hollies (6)

Stop Stop Stop
It’s You

Who

Happy Jack
I’ve Been Away

 

The Kinks

Sunny Afternoon
I’m Not Like Anybody Else

Jimi Hendrix Experience

Foxy Lady
Manic Depression

 

Beach Boys

Good Vibrations
Here Today

  

Equals

Baby, Come Back
Hold Me Closer


 

Julie Driscoll - This Wheel's On Fire

Julie Driscoll & Brian Auger with the Trinity (5)

This Wheel’s On Fire
I Am a Lonesome Hobo

Electric Prunes

I Had Too Much To Dream (8)
Luvin

 

Donovan

Sunshine Superman
The Trip

Donovan

The Hurdy Gurdy Man
Teen Angel

 

 

Joan Baez

Farewell Angelina
Colours

Joan Baez

We Shall Overcome
There But For Fortune

 

Bobbie Gentry

Ode to Billie Joe (7)
Mississippi Delta

Bobbie Gentry

Ode to Billie Joe
Mississippi Delta

 

Box Tops

The Letter
Happy Times

Troggs

I Want You
With A Girl Like You (9)

  

Chris Farlowe

Out Of Time (10)
Baby Make It Soon

Scott McKenzie

San Francisco (11)
What's The Difference
(Traduzione originale)

   

 

Bee Gees

To Love Somebody (12)
Close Another Door

 

Bee Gees

To Love Somebody
Close Another Door

 

Bee Gees

Massachusetts (13)
Barker Of The U.F.O.

Bee Gees

Words
Sinking Ships

 

Los Bravos

Black Is Black (14)
Bring A Little Lovin'

Esther And Abi Ofarim

Cinderella Rockefella (15)
Lonesome Road

   

 

Bolland & Bolland

Summer of ‘71
Theme For Blue


King Harvest
Dancing In The Moonlight
Lady Come On Home

 

Note

 

Altre informazioni sugli anni '60 in Musica & Memoria:
Complessi beat
/ Cover in italiano / Cover adulterate /
Le radio libere e la RAI

(1)  

Uno dei dischi di maggiore successo provenienti dalla trasmissione radiofonica Bandiera Gialla di Gianni Boncompagni e Renzo Arbore; brano trainante, qualche anno dopo, nel mitico film Blues Brothers di John Landis.

(2)  

Il disco lanciato in tutto il mondo dopo la prematura morte del grande cantante di rythm & blues in un incidente aereo. Era stato registrato pochi giorni prima del tragico evento.

(3) 

 I Monkees, un complesso studiato a tavolino per contrastare il successo dei Beatles in USA; il successo si appannò quando si venne a sapere che nei concerti venivano usati sessionmen.

(3B)

Formidabile cover di questo brano country, molti molti anni dopo, da parte di Cassandra Wilson.

(4)

 Versione originale di “Io sono bugiarda” di Caterina Caselli.

(5) 

Il disco conteneva due eccezionali cover da due brani meno noti di Bob Dylan, interpretati dalla brava vocalist inglese Julie Driscoll e del virtuoso dell’organo Hammond Brian Auger, discepolo rock del grande jazzista Jimmy Smith. La Driscoll si è purtroppo ritirata dalla musica negli anni '70.

(6)

 Il primo gruppo di Graham Nash, poi membro fondatore del supergruppo “Crosby, Stills, Nash”, che sarebbe diventato poi il più celebre quartetto del rock con l’arrivo di Neil Young; nella copertina è in secondo piano col tipico pizzetto.

(7) 

Lo “smash hit” del 1967 della cantante folk americana Bobbie Gentry, un quadro pittoresco del profondo sud (TESTO). Ne fu proposta una efficace versione italiana da Paola Musiani.

(8)

 Versione originale di “Sospesa a un filo” dei Corvi.

(9)

Cover italiana dai Nomadi (Un riparo per noi).

(10)

Un ottimo R&B lento di Jagger e Richards prestato al cantante inglese Chris Farlowe, prodotto dagli stessi Stones, grande successo internazionale; gli stessi Rolling Stones ne fecero una versione sul loro classico LP Aftermath.
Chris Farlowe avrà pochi anni dopo un altro importante ruolo nella nuova musica diventando il cantante dei Colosseum, uno dei principali gruppi progressive della prima ondata, la cui fama è legata all'album capolavoro del 1969 Valentyne Suite.

(11)

Grande successo internazionale (non solo in Inghilterra come dice lo "strillo" in copertina, ma allora l'America era lontana..) ed inno mondiale ed edulcorato della "summer of love" del 1967; si parla di "versione originale" per distinguerla dalla versione italiana, proposta da Bobby Solo. Sul retro copertina era riportata, cosa inusuale, la traduzione in italiano del testo (un po' imprecisa). Il sottotitolo americano era "Be Sure To Wear Some Flowers In Your Hair" (ricordati di avere dei fiori tra i capelli) in puro stile hippy. Il brano era di John Phillips, il fondatore dei Mamas & Papas, nonché organizzatore del primo e storico Monterey Pop Festival, prototipo per i futuri festival rock, ancora organizzato come i festival folk (vedi i festival di Newport).

(12)

Il primo grande successo italiano del celebre gruppo australiano dei fratelli Gibb. Si parla di versione originale perché aveva avuto grande successo la cover dei Califfi (Così ti amo); bellissimo anche il retro (vedi a fianco) che pubblicizza il primo LP degli australiani. 

(13)

Quasi una risposta a San Francisco di Scott McKenzie: East Coast contro West Coast; anche questo era comunque un brano super-melodico e romantico-epico, e la copertina non manca di ricollegarsi alla grafica trionfante del flower power (il potere dei fiori). La versione italiana indirettamente citata era degli inglesi Casuals.

(14)

Ogni tanto si affacciava alla ribalta, e al successo, internazionale un gruppo non anglosassone (ma cantando in inglese). E' il caso degli spagnoli Los Bravos che sbancarono le classifiche con questo rock a pronta presa, inserito almeno come titolo nella moda OP (optical: bianco e nero), come Paint It Black degli Stones, White Room dei Cream o le creazioni di moda del sarto Paco Rabanne.

(15)

Altro successo proveniente dall'esterno del mondo anglosassone, in questo caso da Israele. Il duo (fratello e sorella, presumibilmente) arrivarono effettivamente in vetta alle classifica inglese con questa trasposizione moderna della favola di Cenerentola (Cinderella), dove il principe è il miliardario per eccellenza, Rockfeller. Curiosa somiglianza con la copertina dei Bravos, anche in questo caso una foto dal basso con il grandangolare.

 

Dove trovare i dischi degli anni '60?

 

I dischi e le canzoni degli anni '60, magari i singoli a 45 giri, si possono ancora trovare ed acquistare? Molti ci scrivono facendo questa domanda. Si degli anni '80 sono state pubblicate ristampe su CD, ma i 45 giri a 7 pollici (di diametro piccolo) non sono più in produzione sin dalla fine degli anni '70. 

I singoli originali 45 giri sono stati però stampati in moltissime copie (milioni per i più grandi successi, centinaia o decine di migliaia anche per i successi minori) e quindi non sono rari, pur essendo andati distrutti per la maggior parte. La vendita è iniziata già a partire dagli anni '90 attraverso mercatini specializzati e non (come Porta Portese a Roma).

Grazie al portale eBay per la vendita di usato buona parte di questo materiale è facilmente disponibile anche via Internet e, grazie all'ampliarsi dell'offerta, a prezzi più bassi e calmierati rispetto a quelli dei mercatini. Per verificare cosa è proposto in offerta è sufficiente cliccare sul simbolo accanto o sotto, registrarsi a eBay (è necessario per poter attivare le ricerche automatiche, la registrazione è ovviamente gratuita), e cercare nella sezione Musica > Vinile 7" EP. Per una guida all'uso del portale eBay si può consultare la sezione del sito eBay e Amazon.

 

Ads by Google

© Alberto Maurizio Truffi - Musica & Memoria 2002 - 2015

CONTATTO

HOME