Ben E. King -  Stand By Me (1961)

HOME

MENU

   

La canzone di Ben E. King / Ben E. King song lyrics / La versione italiana di Don Backy e Celentano / La versione francese di Dalida / Il film di Rob Reiner / Rob Reiner's Movie / Il film Le ali della libertà / The Shawshank Redemption / Stephen King / Don't Play That Song (You Lied)

Stand By Me

Stai accanto a me

   

When the night has come
And the land is dark
And the moon is the only light we'll see

Quando la notte è arrivata
E la terra è (ricoperta) dall’oscurità
E la luna è l’unica luce che possiamo vedere

No I won't be afraid
Oh I won't be afraid
Just as long as you stand, stand by me
So darlin' darlin' stand by me

No, io non avrò paura
Oh, io non avrò paura
Fino a quando tu sei, sei accanto a me (1)
Quindi cara, stai accanto a me

 

Oh stand by me
Oh stand, stand by me, stand by me

Oh stai accanto a me
Oh stai accanto a me, stai accanto a me

 

If the sky that we look upon
Should tumble and fall
Or the mountain should crumble to the sea
I won't cry, I won't cry
No I won't shed a tear
Just as long as you stand, stand by me
And darlin' darlin' stand by me

Se il cielo che guardiamo sopra (di noi
Dovesse precipitare e cadere
Oppure le montagne dovessero rotolare nel mare
Io non piangerò, non piangerò
No io non verserò una lacrima
Fino a quando tu rimani, rimani accanto a me
E cara, cara, stai accanto a me

 

Oh stand by me
Whoa stand now, stand by me, stand by me
Darlin' darlin' stand by me
Oh stand by me
Oh stand now, stand by me, stand by me

Oh stai accanto a me
Oh stai accanto a me, stai accanto a me
Cara, cara, stai accanto a me
Oh, stai accanto a me, stai accanto a me
Oh, (anche) adesso, stai accanto a me, stai accanto a me

   

Whenever you're in trouble just stand by me

Ogni volta che hai un problema, semplicemente restami accanto

Oh stand by me
Whoa stand now, oh stand, stand by me

Oh stai accanto a me
Oh, (anche) adesso, stai, stai accanto a me

 

 

   

Autori: King / Leiber / Stoller (secondo Allmusic); in altre fonti è citato anche Elmo Glick

   

Ads by Google

  Note

La canzone è stata il più grande successo nella carriera solistica di Ben E. King (Benjamin Earl Nelson) in precedenza cantante dei Drifters, un brano pubblicato nel 1961. Ben E. King tentò il bis con la successiva Don't Play That Song, molto simile nella struttura al brano precedente.
Vanta un grande numero di cover, la più celebre è probabilmente quella di John Lennon, che amava molto il brano, uno dei classici che i Beatles eseguivano come "riscaldamento" in sala di registrazione. E che poi in seguito lo stesso Lennon ha inciso nella sua carriera di solista come brano portante del suo album di cover Rock 'n Roll del 1973.
Molto nota in Italia, ancora più che per l'originale USA, per la cover che ne fece Adriano Celentano, la celebre Pregherò, su testo di Don Backy, un testo decisamente diverso dall'originale, ma sicuramente più interessante, a partire dal quale è stata realizzata anche una versione francese (Tu croiras) da Dalida.

Sul sito Musica & Memoria trovi anche: i Complessi beat, le Cover, i Testi delle canzoni anni '60, le Copertine dei 45 giri, le canzoni beat di protesta, traduzionidiscografie e molto altro ancora.
E inoltre:
Dove trovare i dischi anni '60

(1) Si potrebbe tradurre anche "rimani accanto a me" oppure, in senso più ampio, "stai dalla mia parte"
 

La canzone, di rara efficacia evocativa, indipendentemente dal testo, ha avuto un successo che non si è mai appannato nel corso degli anni, ed è stata ripresa innumerevoli volte, 88 secondo il noto sito Second Hand Songs. Una delle più singolari è questa, eseguita da cantanti e musicisti di strada di tutto il mondo per la organizzazione Playing For Change:

Il film tratto dal racconto di Stephen King

Stand By Me è anche il titolo di un film del 1986 di Rob Reiner, tratto dal racconto "Il corpo" ("The Body") del notissimo romanziere americano Stephen King. Il racconto era contenuto nella raccolta "Stagioni diverse".
Il titolo del film doveva essere "The Body", dal racconto originale, nei titoli di coda era però inserita la famosa canzone di Ben E. King, che rafforzava il concetto di amicizia tra il gruppo di dodicenni protagonisti del racconto ("stai dalla mia parte"). Qualcuno pensò quindi ad un titolo più efficace, anche perché trainato dalla assonanza con un brano così celebre. E' un procedimento peraltro molto in uso anche in Italia ("Che colpa abbiamo noi" di Verdone, "Notte prima degli esami" di Veronesi, "Mio fratello è figlio unico" di Luchetti, e ancor prima "Straziami ma di baci saziami" di Dino Risi, "C'eravamo tanto amati" di Ettore Scola e così via).

Nel film di Rob Reiner recitava quasi esordiente un attore che avrebbe avuto una carriera molto intensa, anche se purtroppo anche molto breve, River Phoenix, grande amico di Michael Stipe, il cantante dei R.E.M.

Il racconto di Stephen King è stato pubblicato nel 1982, sia da solo sia nella raccolta Different Seasons, proposta anche in Italia con lo stesso titolo (Stagioni diverse).

 

The Shawshank Redemption

 

Nella raccolta "Stagioni diverse" è incluso anche un altro notissimo (e formidabile) racconto di tema carcerario: "Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank", dal quale è stato tratto nel 1994  il film The Shawshank Redemption (in italiano proposto con il titolo Le ali della libertà) di Fred Daranbot, con Tim Robbins e Morgan Freeman. Un film sicuramente valido ma abbastanza convenzionale, che sorprendentemente ha dimostrato di godere di una enorme popolarità, essendo risultato il secondo (o primo) film più votato di tutti i tempi nella classifica universale top-250 del popolarissimo sito IMDB (International Movie Data Base) con un punteggio di 9,1/10 ed oltre 289 mila voti (novembre 2007), preceduto solo dal classico Il padrino di Francis Ford Coppola, con punteggio di un filo superiore 9,1/10 ma un numero inferiore di voti (244 mila). Da segnalare, con grande soddisfazione, il capolavoro di Sergio Leone del 1966 Il buono, il brutto e il cattivo al 4° posto con oltre 77 mila voti. (Vedi anche: le classifiche di Musica & Memoria)

 

Per ascoltare questa canzone

 

Ads by Google

© Traduzione e note Alberto Maurizio Truffi 2001-2016 - Musica & Memoria / Testi originali degli autori citati, riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale e di costume / Riproduzione per scopi commerciali non consentita / Vedi DISCLAIMER

NOVITA'

CONTATTO

HOME


sito ospitato da
Pegaso Hosting