Il canale YouTube di Musica & Memoria

HOME

 

Il portale video e musicale YouTube consente da qualche anno a questa parte di trovare e ascoltare la musica che ci interessa, e anche quella commentata e trattata su Musica & Memoria, e spesso anche di rivedere i concerti degli interpreti originali.
Utilizzando queste nuove possibilità abbiamo attivato anche un canale YouTube di M&M per inserire una serie di videoclip relativi a brani introvabili o non presenti al meglio. Quello che segue è un indice dei videoclip pubblicati sul canale, per ogni sezione sono in ordine "blog" (i più recenti sono in alto). L'elenco è in progressiva crescita. Se non è presente il video embedded in questa pagina è possibile cercarlo su YouTube con il semplice titolo.

Se avete in mente qualcosa da inserire: scriveteci.

 

Indice:

Standards Jazz / Playlist / Pop-Rock / Anni '60 / Jazz & Musical / Folk

 

Standards Jazz

 
Love Letters
(Diana Krall vs Kenny Drew)
I Thought About You
(Johnny Hartman vs Miles Davis)
Darn That Dream
(Lena Horne vs Dexter Gordon)
Willow Weep For Me
(Diana Krall vs Dexter Gordon)
 
How Deep Is The Ocean
(Claire Martin vs Keith Jarrett)
 
 

Playlist di Music & Memoria

 
It's A Pleasure
(Baxter Dury, Stereolab, She & Him, Belle & Sebastian, Nouvelle Vague ...)
Scelta dalla radio
(Norah Jones, KT Tunstall, Mogwai, Beth Hart, Decemberists, Mumford & Sons, ..)
Garage Psycho Beat
(Kinks, Pretty Things, Them, Sonics, Rolling Stones, ...)
Coverville n.1
Atmosfera The Art Of Hammond Organ
 

Pop - Rock

   

Joan Armatrading - Dry Land
(da Back To The Nignt)

Joan Armatrading - Baby I
(da To The Limit)

Aretha Franklin - Save Me

Lori Balmer - Treacle Brown
Vedi: Altre informazioni

 

Rarità Anni '60 e '70

 

Jimmy Fontana - Il poeta pianse (Y el poeta llorò)

Claudio Lippi - Il nostro giorno (The More I See You)

Ornella Vanoni - Apro gli occhi per non vederti (A House Is Not A Home)

Ornella Vanoni - Splendore nell'erba (Splendor In The Grass)

Wilma De Angelis - Uno a te uno a me (Les infants du Pirée - Nana Mouscouri)

Ornella Vanoni - 1-2-3 (1-2-3 - Len Barry)

Gianni Meccia - Quelli che si amano (A Little Bit Of Happiness - New Christy Minstrels)

Gianni Meccia - Adesso che hai parlato (She Knows Me Too Well - Beach Boys)

Georges Moustaki - Requiem pour n'importe qui (originale)

Patrick Samson - Stasera canto io (Funky Broadway - Wilson Pickett)

Bertas - Dandy (Dandy - Kinks)

Dik Dik - E ho bisogno di te (I Need You To Turn To - Elton John)

Lella Greco - La solita cosa (Make Me Belong To You - Barbara Lewis)
Vedi: Altre informazioni

Augusto Righetti - Fammi fare un giro (Beatles - Drive My Car)

I Satelliti - Babababa-ba (With A Girl Like You - Troggs)
Vedi: Intervista a Roberto Guscelli

I Jaguars - Oggi sì
La scheda sui Jaguars

I Satelliti - Finirà (For Your Love - Yardbirds)
La scheda dei Satelliti

I Drops - And I Love Her (Beatles)
Vedi: La scheda sui Drops di Bologna

Anna Identici - Il funerale del lavoratore

Anna Identici . La costruzione
Construcao - Chico Buarque De Hollanda)

Equipe 84 - Auschwitz (English) - 1967

Equipe 84 - Prima di cominciare
Il testo

Equipe 84 - Bang bang
La scheda sull'Equipe 84

Equipe 84 - Wanna Pray
La discografia dell'Equipe 84

 

Jazz & Musical

 

Miles Davis Quintet With Sonny Rollins - But Not For Me

Miles Davis Quintet With Sonny Rollins  - Airegin

The New Oscar Pettiford Sextet with Serge Chaloff - Bop Scotch (1949)

Earl Coleman With Sonny Rollins - My Ideal
Monografia di Earl Coleman

Paul Robeson - Skye Boat Song
La monografia di Paul Robeson

Earl Coleman With Rollins - Two Different Worlds
Discografia di Sonny Rollins

Paul Robeson - Some Enchanted Evening
I nastri pre-registrati e i bobina

Paul Robeson - Land Of My Fathers (Wales Anthem)
 

Paul Robeson - The Castle of Dromore

Paul Robeson - Skye Boat Song

South Pacific - Bali-Ha'I

South Pacific
I'm Gonna Wash That Man Right Out-a My Hair

 

Folk

 

Will The Circle Be Unbroken 19 Times

La malagueña (Malagueña salerosa)

Irish Music - The Maid Of The Moorlough Shore (John McGettigan)

Irish Music - The Dacent Irish Boy (Angela Murphy)

 

I commenti ai video

 

Lella Greco - La solita cosa (Make Me Belong To You)

Sul retro del singolo del 1968 Ora tu puoi ridere (Sergio Censi – Laura Zanin – Renato Scala) / Non è la solita cosa (Laura Zanin) pubblicato dalla cantante Lella Greco per la casa discografica CGO, una cover con testo di laura Zanin da Make Me Belong To You di Barbara Lewis, una canzone di Chip Taylor e Billy Vera. Barbara Lewis era una interprete di R&B americana abbastanza nota da pubblicare con la Atlantic ma non abbastanza da avere una voce su Wikipedia. Ancora meno si sa di Lella Greco che apparentemente ha pubblicato solo questo singolo. La CGO era una piccola etichetta milanese attiva dal 1967 e specializzata all'inizio soprattutto nel genere beat, per la quale hanno pubblicato complessi relativamente noti come Le blande figure o Le Macchie rosse, poi rivoltasi maggiormente verso la leggera sino alla fine delle attività nel 1972.
Inseriamo questa cover piuttosto rara su YouTube così qualcuno nei commenti potrà inserire informazioni e notizie su Lella Greco.

Lori Balmer - Treacle Brown

Una canzone scritta sempre da Barry, Robin e Maurice Gibb dei Bee Gees per la serie televisiva tratta dalla serie dai racconti per bambini incentrati sul singolare personaggio Pippi Calzelunghe, e affidata alla esecuzione a Lori Balmer, una ragazzina australiana di 10 anni, che raggiunse con i genitori l'Inghilterra nel 1968 e registrò su 45 giri “Treacle Brown / Four Faces West” alla Polydor (UK), n.cat: 56293, pubblicato nel novembre del 1968. Pur non essendo un successo la canzone è arrivata in Italia ed è stata utilizzata come base per una cover di Anna Marchetti (Quando i ragazzi si baciano) lato B del singolo "Amore di donna", testo italiano (del tutto diverso dall'originale) di Michele Anzoino.

Lori Balmer - Treacle Brown

Sunlight breeze , wind filled trees
And all the time , it's ten o'clock
And all is well
The clock is young and time will tell

Yellow stars , bright because
Far away my ears can hear the village bell
It's twelve o'clock and all is well
Chorus:
Me and my little white mountain goat
And the seas , all fields around
Me and my little white mountain goat
With his eyes all treacle brown

Le immagini che commentano il video sono di Lori Balmer bambina a 7 e 10 anni e poi adolescente e giovane donna con un suo gruppo (i Barletta), dei Bee Gees nel 1968 e delle copertine di alcuni singoli anni '60 della giovanissima cantante australiana.

Ornella Vanoni - Splendore nell'erba

Sul lato B del singolo pubblicato a gennaio del 1966 con la canzone presentata da Ornella Vanoni al Festival di Sanremo del 1966, Io ti darò di più (sesta classificata) questa valida versione di Splendor In The Grass di Jackie DeShannon. Non era però una cover della cantautrice americana di When You Walk In The Room (C'è una strana espressione nei tuoi occhi) o Betty Davis Eyes (di qualche anno dopo). Perché la versione di DeShannon, accompagnata in questo caso dai Byrds, è stata pubblicata qualche mese dopo, ad aprile del 1966.

E' invece la cover della prima incisione di questo bel pezzo beat, ad opera di un gruppo vocale USA semisconosciuto (un solo disco pubblicato) che si chiamava The Boys. Ma erano tre ragazze di Long Island. Come sia arrivato alla Ricordi non si sa, ma era comunque una produzione di una nuova etichetta (Kama Sutra Records) che poi avrebbe avuto parecchi big a contratto e comunque distribuita dalla MGM. Anche Ornella è accompagnata da un gruppo beat, non sono i Byrds, ma sono comunque i nostri validi Dik Dik ad inizio carriera. Testo italiano di Mogol, come sempre negli anni '60 molto lontano dal molto più interessante testo originale.

La prima volta che
qualcuno vuole bene a me
La prima volta che
mi guardi così, così
La prima volta che
mi stringi forte a te
vedo tanta luce
anche l'erba splende intorno a me

La prima volta che
qualcuno ama me
La prima volta che
tu mi parli così, così
La prima volta che
il mondo abbraccia me
vedo tanta luce
anche l'erba splende intorno a me

La prima volta che
il mondo abbraccia me
vedo tanta luce
anche l'erba splende intorno a me

Altre informazioni e originale tradotto su Musica & Memoria (www.musicaememoria.com)

Paul Robeson - The Castle Of Dromore

A traditional Irish Song transcribed by Sir Harold Boulton in the XIX century, performed by the great baritone singer and actor Paul Robeson in 1960 for his album "An Evening With Paul Robeson". Digitally remastered from an Emitape mono 3 3/4 ips (an alternative physical support to LP at that time).

Una canzone tradizionale irlandese, trascritta da Sir Harold Boulton nel CIX secolo, nella interpretazione del grande attore e baritono Paul Robeson. Trasferimento in digitale da un nastro Emitape mono a 3 3/4 pps dei primi anni '60.
Per una estesa monografia su Paul Robeson si può consultare il sito www.musicaememoria.com.

The Castle Of Dromore

The October winds lament
around the castle of Dromore
Yet peace is in her lofty halls
My loving treasure store

Though Autumn leaves may droop and die
a bud of spring are you sing hush-a-by
loo,la-lo,la lan
sing hush-a-by loo la lo

Bring no ill will to hinder us
my helpless babe and me dread spirits
of the blackwater clan owen's wild banshee
and Holy Mary pitying us in Heaven
for grace doth sue sing hush-a-by
loo,la-lo,la lan sing hush-a-by loo la lo

Take time to thrive my ray of hope
in the garden of Dromore
Take heed young eaglet
till thy wings are feathered fit to soar
a little rest and then the world
is full of work to do
sing hush-a-by loo,
la-lo,la lan sing hush-a-by loo la lo

Jimmy Fontana - Il poeta pianse (1962)

Una cover del 1962 di una canzone argentina, un successo sudamericano dello stesso anno per l'attore, cantante e latin lover cileno Lucho Gatica, il titolo in spagnolo è il medesimo (El poeta llorò) ed è ripetuta nel refrain nel testo italiano curato dallo stesso Jimmy Fontana. Altre versioni della canzone di Francisco Dino López Ramos e Dario Casto Amarilla Martinez da parte di interpreti spagnoli e brasiliani.

Claudio Lippi - Il nostro giorno (The More I See You)

Sul lato B della canzone presentata al Festival delle Rose del 1967, Claudio Lippi ha pubblicato una cover in italiano di uno standard americano del 1945, The More I See You, incisa per la prima volta dal crooner di origine argentina Dick Haymes, noto per la calda voce baritonale ma anche per essere stato il vice di Frank Sinatra nell'orchestra di Tommy Dorsey e poi uno dei mariti di Rita Hayworth. La prima di molte versioni, almeno 177 secondo secondhandsongs. Tra cui questa quasi introvabile, anche perché in seguito la canzone sul lato A, Maria Maria, è stata pubblicata in disco bis assieme a 1000 chitarre contro la guerra di Carmen Villani.

 
 

 © Musica & Memoria 2010 - 2017

SCRIVICI

HOME