Rolling Stones - Ruby Tuesday (1967)

HOME

MENU

   

She would never say where she came from
Yesterday don't matter if it's gone
While the sun is bright
Or in the darkest night
No one knows
She comes and goes

Lei non direbbe mai da dove viene (1)
Ieri non ha importanza se è andata via
mentre il sole splende
oppure, nella notte più buia
Nessuno lo sa
lei viene e va

Goodbye, Ruby Tuesday
Who could hang a name on you?
When you change with every new day
Still I'm gonna miss you ...

Addio, Ruby Tuesday
chi potrebbe mettere (il suo) nome su di te?
Quando tu cambi ogni nuovo giorno
ancora una volta sto per perderti ...

Don't question why she needs to be so free
She'll tell you it's the only way to be
She just can't be chained
To a life where nothing's gained
And nothing's lost
At such a cost

Non chiederle perché ha bisogno di essere così libera
Lei ti dirà che è l'unico modo di essere
Lei proprio non può essere incatenata
ad una vita in cui non si vince nulla
e niente si perde
ad un così alto prezzo

There's no time to lose, I heard her say
Catch your dreams before they slip away
Dying all the time
Lose your dreams
And you will lose your mind.
Ain't life unkind?

Non c'è tempo da perdere, ho sentito dirle
Afferra i tuoi sogni prima che scivolino via
Morire un po' alla volta,
perdere i tuoi sogni,
e tu perdi (anche) la tua mente.
Non è crudele la vita?

Goodbye, Ruby Tuesday
Who could hang a name on you?
When you change with every new day
Still I'm gonna miss you ...

Addio, Ruby Tuesday
chi potrebbe mettere (il suo) nome su di te?
Quando tu cambi ogni nuovo giorno
ancora una volta sto per perderti ...

 

Note

   

(1)

Secondo alcune fonti, ed in particolare secondo il bassista Bill Wyman, la famosa canzone è stata scritta dal solo Keith Richards, ed è ispirata ad una groupie che seguiva la band durante le sue prime tournée.
Moltissime cover, inclusa quella molto particolare di Franco Battiato nel suo album Fleurs del 1999. In Italia è stata una delle canzoni più note ed ascoltate dei Rolling Stones negli anni '70 grazie anche alla cover (molto libera) dei Profeti (Rubacuori)

 

Parole e Musica: Mick Jagger e Keith Richards - Pubblicato in singolo 45 giri assieme a Let's Spend The Night Together (Gennaio 1967)

   

Per ascoltare questa canzone

 
 

Ads by Google

© Traduzione Musica & Memoria Ottobre 2010 / Riproduzione del testo originale per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

DISCLAIMER

HOME