Riki Maiocchi - Uno in più (1966)

HOME

LISTA

   

Una voce sta cantando
ma sono pochi ad ascoltare
i gabbiani stan gridando
per poterla soffocare
altre voci piano piano
stan crescendo da lontano
se quel canto vuoi seguire
puoi cantare.

E così
tu sarai
uno in più
con noi.
E così
tu sarai
uno in più
con noi.

Lungo spiagge sconosciute
siamo in tanti a camminare
con le lacrime negli occhi
con il sole dentro al cuore
se sei stanco di lottare
vieni qui a riposare
se non sai più cosa fare
puoi cantare.

E così
tu sarai
uno in più
con noi.
E così
tu sarai
uno in più
con noi.

Mentre il mare sta a guardare
continuiamo a camminare
come tanti burattini
con le facce da bambini
se sei stanco di lottare
siedi qui a riposare
se non sai più cosa fare
puoi cantare.

E così
tu sarai
uno in più
con noi…

   

Note

 

Questo brano di Mogol e Battisti, grande successo della Linea verde, è stato il principale successo (oltre un milione di dischi venduti) per Riki Maiocchi, l'ex cantante dei Camaleonti che aveva abbandonato il gruppo di Milano, uno dei principali della prima era beat in Italia, ed avviato una sua carriera solistica.
L'anno dopo presenterà al Festival di Sanremo, l'anno in cui la più importante manifestazione musicale italiana si aprirà al fenomeno beat, insieme nientemeno che a Marianne Faithfull, allora all'apice della fama dopo il successo mondiale di As Tears Go By, la canzone scritta per lei da Keith Richards e da Mick Jagger, con cui la giovanissima attrice e cantante di origine austriaca era fidanzata all'epoca, un brano sulla stessa linea "di protesta" dal titolo C'è chi spera, che sarà un secondo successo per il cantante milanese.
(Singolo 45 giri CBS 2388, pubblicato a settembre 1966, sul lato B "Non buttarmi giù", cover di Don't Bring Me Down degli Animals)

 

Ads by Google

Musica & Memoria 2004 / Testo originale di Mogol, riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH