Nomadi - Noi non ci saremo (1966)

HOME

COVER

   

Vedremo soltanto una sfera di fuoco,
più grande del sole, più vasta del mondo;
nemmeno un grido risuonerà e solo il silenzio come un sudario si stenderà
fra il cielo e la terra, per mille secoli almeno,
ma noi non ci saremo
noi non ci saremo.

Poi per un anno la pioggia cadrà giù dal cielo
e i fiumi correranno la terra di nuovo
verso gli oceani scorreranno e ancora le spiagge risuoneranno delle onde
e in alto nel cielo splenderà l'arcobaleno,
ma noi non ci saremo
noi non ci saremo.

E catene di monti coperte di nevi
saranno confine a foreste di abeti:
mai mano d' uomo le toccherà, e ancora le spiagge risuoneranno delle onde
e in alto, lontano, ritornerà il sereno,
ma noi non ci saremo
noi non ci saremo.

E il vento d'estate che viene dal mare
intonerà un canto fra mille rovine,
fra le macerie delle città, fra case e palazzi che lento il tempo sgretolerà,
fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo,
ma noi non ci saremo
noi non ci saremo.

E dai boschi e dal mare ritorna la vita,
e ancora la terra sarà popolata;
fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni e ancora il mondo percorrerà
gli spazi di sempre per mille secoli almeno,
ma noi non ci saremo
noi non ci saremo
ma noi non ci saremo...

   

Note

 

Nomadi - Noi non ci saremo (Francesco Guccini) - copertina originale 45 giriQuarto singolo dei Nomadi, ma in pratica il secondo, per il più longevo complesso beat italiano. Il primo (Donna la prima donna) era passato inosservato e il loro primo successo, Come potete giudicare, era stato pubblicato due volte con due diverse canzoni sul lato B (vedi la discografia dei Nomadi). Questo singolo da' l'inizio al breve sodalizio con Francesco Guccini come autore, che li porterà al successo pieno l'anno successivo con Dio è morto.

 

Musica & Memoria 2013 / Testo originale di F. Guccini, riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME
ENGLISH