Gianni Morandi - Se perdo anche te (1966)

MENU

HOME

 

La linea verde / I complessi beat / Le cover / Le canzoni di protesta / Per voi giovani

 

Testo

   

Non piangerò mai
sul denaro che spendo
ne riavrò
forse più
Ma piango l'amore
di un'unica donna
che non ho
forse più

Accendilo tu questo sole che è spento
l'amore lo sai
scioglie i cuori di ghiaccio
Che sarà di me
se perdo anche te
se perdo anche te

La vita non è
stare al mondo cent'anni
se non hai
amato mai
Amare non è
stare insieme a una donna
ci vuol più, molto di più

Accendilo tu questo sole che è spento
la vita di un uomo
sta in mano a una donna
e quella donna sei tu
Che sarà di me
se perdo anche te

   

(Testo italiano: Franco Migliacci)

 

 
 

Note

 

Sul lato B di uno storico singolo di Gianni Morandi del 1966, C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, una riuscita cover da una delle canzoni in scaletta nel primo album del cantautore newyorchese Neil Diamond (The Feel Of Neil Diamond, uscito ad aprile 1966) fino ad allora attivo soprattutto come autore. Un singolo storico il lato A, perché per la prima volta un cantante pop italiano, il più famoso probabilmente all'epoca, si impegnava nella canzone di protesta. Il lato B era invece una canzone di amore amaro, molto bella nella versione originale, ma forse anche migliore nella versione italiana, che beneficiava di un riuscito arrangiamento ad opera di Ennio Morricone che migliorava il refrain. Il risultato è che anche il lato B è stato un successo da classifica e da primi posti, dopo il dignitoso ingresso in top-10 (non scontato perché il pubblico di Morandi era un altro) del lato A. La versione italiana di Migliacci non è una traduzione letterale ma rispetta il senso e l'ispirazione originale, anche se la versione inglese arriva al punto con meno giri di parole e metafore. (Nella immagine a lato una curiosità: la copertina dell'edizione francese del singolo. Come si può vedere il grafico della filiale francese della RCA Victor ignorava la nostra lingua, e come conseguenza il ragazzo della canzone "amaya" Beatles e Stones. Per la copertina originale italiana seguire il link sopra).

   

Neil Diamond - Solitary Man

   

Melinda was mine
'Til the time that I found her
Holdin' Jim
And lovin' him
Then Sue came along
Loved me strong, that's what I thought
Me and Sue
That died, too

Melinda era mia
sin dal tempo in cui l'ho conosciuta
stretta a Jim
e innamorata di Jim
poi è arrivata Sue
mi amava con tutto il cuore, questo pensavo
Sue ed io
(ma) anche questo finì

Don't know that I will
But until I can find me
A girl who'll stay
And won't play games behind me
I'll be what I am
A solitary man
Solitary man

Non so cosa farò
ma fino a che non troverò
una ragazza che voglia stare (con me)
e non voglia giocare alle mie spalle
io resterò quello che sono
un uomo solitario
un uomo solitario

I've had it to here
Bein' where
love's a small word
Part-time thing
Paper ring
I know it's been done
Havin' one girl who loves you
Right or wrong
Weak or strong

Ne ho abbastanza
di essere qui, dove amore
è una parola piccola
una cosa part-time
un anello di carta (1)
Lo so che è possibile (2)
avere una ragazza che ti ama
giusto ho sbagliato che (tu) sia
debole o forte che (tu) sia

Don't know that I will
But until I can find me
A girl who'll stay
And won't play games behind me
Then I'll be what I am
A solitary man
Solitary man

Non so cosa farò
ma fino a che non troverò
una ragazza che voglia stare (con me)
e non voglia giocare alle mie spalle
io resterò quello che sono
un uomo solitario
un uomo solitario

   

Note traduzione

(1)

Probabile riferimento all'anello di fidanzamento.

(2)

Letteralmente "lo so che è stato fatto".

 

 

Ads by Google

© Musica & Memoria Dicembre 2015 / Testi originali riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME