Tom Jones - Delilah (1968)

HOME

MENU

   

I saw the light on the night that I passed by her window
I saw the flickering shadows of love on her blind
She was my woman
As she deceived me I watched and went out of my mind

Vidi la luce accesa  la sera che passai davanti alla sua finestra
Vidi ombre frementi d'amore sulle sue veneziane
lei era la mia donna
mentre lei mi tradiva io guardavo e
 andai fuori di testa

My, my, my, Delilah
Why, why, why, Delilah

Mia, mia, mia Delilah
perché, perché, perché Delilah?

I could see that girl was no good for me
But I was lost like a slave that no man could free
At break of day when that man drove away, I was waiting
I cross the street to her house and she opened the door
She stood there laughing
I felt the knife in my hand and she laughed no more

Avrei dovuto capirlo che quella non era la ragazza giusta per me
ma ero perduto come uno schiavo che nessuno può liberare
All'alba  quando l'altro andò via (ero lì) che aspettavo
attraversai la strada fino a casa sua e lei mi aprì la porta
lei stava lì e mi rideva (in faccia)
Io mi trovai nella mano il coltello, e lei non rise mai più

My, my, my Delilah
Why, why, why Delilah

Mia, mia, mia Delilah
perché, perché, perché Delilah?

So before they come to break down the door
Forgive me Delilah I just couldn't take any more
She stood there laughing
I felt the knife in my hand and she laughed no more

Perciò prima che vengano a buttar giù la porta
perdonami Delilah, ma non ce la facevo più
Lei stava là e rideva
Io mi trovai nella mano il coltello, e lei non rise mai più

My, my, my, Delilah
Why, why, why, Delilah

Mia, mia, mia Delilah
perché, perché, perché Delilah?

So before they come to break down the door
Forgive me Delilah I just couldn't take any more
Forgive me Delilah I just couldn't take any more

Perciò prima che vengano a buttar giù la porta
Perdonami Delilah, ma non ce la facevo più
Perdonami Delilah, ma non ce la facevo più

(Autori: B. Mason - L. Reed)

 

 

Note

 

Un testo drammatico di amore e morte, ancora una volta Delilah (Dalila, il mitico personaggio della Bibbia) porta alla perdizione il suo Sansone sconvolgendolo coi sensi e poi tradendolo. Ed effettivamente l'ex minatore, grande interprete, forzuto e indistruttibile Tom Jones (l'abbiamo visto ancora in gran forma nel 1996 in Mars Attacks! di Tim Burton e sempre negli anni '90 ancora al successo con Sex Bomb, e Delilah è del 1968 ...) è un Sansone credibile, e la musica drammatica e spagnoleggiante sottolinea efficacemente una vicenda d'amore e morte.
Come sarà venuto in mente a qualcuno in Italia di tradurre questa canzone con un titolo come La nostra favola e trasformarla in una vicenda di amore felice e che durerà per sempre, tra due sotto-proletari? Sarà stata la solita censura, volevano evitare ai sensibili ragazzi e consumatori di musica italiani una vicenda troppo cruda? Ma no ... (continua ...)

 

Vedi anche: le altre traduzioni adulterate

Informazioni addizionali: la canzone è stata ripescata e sceneggiata in modo particolarmente gustoso nel film Romance and Cigarettes di John Turturro (2005).

[Revisione della traduzione Gennaio 2008 / Testo originale trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer)]

 

Ads by Google

Musica & Memoria Febbraio 2007 / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME
ENGLISH