Equipe 84 - Ladro (1967)

HOME

MENU

   

Io me lo sentivo
quando ho visto le tue mani
Tu ti nascondevi
dietro a quei due occhi strani
Io mi son fidato ma giÓ
eri quel che sei

Non avevo niente
avevo lei
Era tutto quanto avevo
Non brillava molto
tu lo sai
Con la fede (*)
io speravo
ma tu prendi sempre tutto
tutto quel che vuoi

Io l'amavo (1)
Io l'amavo
Io l'amavo
Io l'amavo


Io me lo sentivo
quando ho visto le tue mani
Tu ti nascondevi
dietro a quei due occhi strani
Io mi son fidato
ma giÓ
eri quel che sei.

Io lo amavo (2)
Io lo amavo
Io lo amavo
Io lo amavo


Non avevo niente avevo lei
Era tutto quanto avevo
Non brillava molto tu lo sai
Con la fede
io speravo
ma tu prendi sempre tutto
tutto quel che vuoi

Io l'amavo (3)
Io l'amavo
Io l'amavo
Io l'amavo
Io l'amavo

   

Note

 

Un'altra canzone molto valida di Mogol e Battisti per la Equipe 84, numero uno in Italia all'epoca e principale gruppo della Ricordi, per il retro di Nel cuore, nell'anima, l'impegnativo singolo che doveva proseguire il loro grande successo 29 settembre. Quasi un esperimento di psichedelia per la Equipe 84 assieme a Battisti e Mogol, con tanto di sitar e percussioni nel valido arrangiamento alla Traffic. In tema anche la copertina in stile Pink Floyd e simili. I tre refrain "Io l'amavo" sono interpretati rispettivamente dallo stesso Lucio Battisti (1), da una corista (2) e da Maurizio Vandelli (3).
(Un ringraziamento a Claudio per il chiarimento sul verso indicato con asterisco che sembrava incomprensibile).

Vedi anche: La discografia della Equipe 84

 

Musica & Memoria 2011 / Testo originale di Mogol trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita.

CONTATTO

HOME