Cher / Dalida - Mama

MENU

HOME

  

Mama (in italiano) / Mama (When My Dollies Have Babies) - Cher / Note

  

Dalida - Mama

 

Qui davanti a me la mia bambola
Stringo nelle mani e rivedo te,
Eri così bella, come in un bel
Sogno, io ti sorridevo e dicevo a te:

Mama quando questa mia bambola
Diventerà grande,
Mama voglio che assomigli a te.

Oggi non ti ho più qui accanto a me
Il tempo se ne va ed ho freddo al cuore,
Ora che non ho più nessuno
Che mi ricordi un po' la mia gioventù.

Mama quando questa mia bambola
Diventerà grande
Mama voglio che assomigli un po' a te.

So che sciuperò tutti i giorni
Miei, lo dicevi già quando son partita,
Lungo la mia vita tienimi per mano
Senza te nel mondo io mi sento sola.

Mama senza te per le strade del
Mondo io vado...
Mama.

 

Cher - Mama (When My Dollies Have Babies)

 

(Chorus / Coro di bambini)
Mama, when my dollies have babies
And I am a big lady
Mama will a prince come and take me away?

Mamma, quando le mie bambole avranno i bambini
ed io sarò una donna grande
verrà un principe (azzurro) a portarmi via?

When I said these things I believed in kings
Then I didn't know love could hurt me so
Slowly she replied, tears had filled her eyes
Baby not so fast let your young life last


Quando dicevo queste cose io credevo nei re (delle favole)
allora non sapevo che l'amore avrebbe potuto ferirmi così
Lei rispose lentamente, le lacrime le erano salite agli occhi
"Bambina mia, non lasciare che la tua fanciullezza svanisca così in fretta"

(Chorus / Cher + coro di bambini)

I sang to her in fun, my teens had just began
My age was not the same still we played this game
Her eyes were filled with pride and slowly she replied
Soon enough you'll be a very pretty bride

Io le rispondevo cantando gioiosamente "La mia adolescenza è appena iniziata"
La mie età non era la la stessa e ancora non partecipavamo a questo gioco
I suoi erano decisi e rispose lentamente:
"Sarai una graziosa promessa sposa presto, al tempo giusto"

(Chorus / Cher)

Mama, will the hurt go away deep inside
When I sang this song
My poor world had gone along
All my early dreams has turned to crystal streams
My love it was last and now more tears have past
And left me just one thing a tender voice I sing

Mamma, la (mia) profonda ferita (potrà rimarginarsi)?
Quando cantavo questa canzone
il mio piccolo mondo stava andando via
tutti i miei sogni di un tempo sono diventati un fiume ghiacciato
il mio amore si è perduto e molte lacrime sono passate (nei miei occhi)
e mi hanno lasciato solo una cosa: una dolce voce (con la quale) canto:

(Chorus / Coro di bambini)

Mama when my dollies have babies
And I am a big lady
Mama will a prince come and take me away

  

 

Note

 

Uno dei singoli di successo per Cher nel 1966, suo anno di effettivo debutto come solista, ma sempre sotto l'ala protettrice di Sonny Bono, che aveva composto questa canzone, così come la precedente Bang Bang, smash-hit mondiale nello stesso anno.
La canzone, piuttosto bella, anche se decisamente lontana dallo spirito beat degli esordi, riprendeva in pratica gli stessi spunti di Bang Bang, la nostalgia struggente per il tempo perduto dell'infanzia, i sogni che la vita si incarica di cancellare e così via.

La canzone di Sonny Bono, intensa e sentimentale, sembrava perfetta per una interpretazione di Dalida, allora all'apice del successo sia in Francia sia in Italia, che arrivò puntualmente l'anno successivo, prima in francese e poi in italiano. La cantante italo-francese viveva peraltro un anno drammatico, segnato dal suicidio del suo compagno Luigi Tenco, e questo rendeva ancor più credibile la sua forte interpretazione.

Le parole della versione italiana (di Dossena), come in molti altri casi di cover degli anni '60, avevano ben pochi punti di contatto con l'originale americano. Invece di una vicenda lineare, uno scambio di domande risposte tra madre e figlia, tra passato e presente, pochi versi di stampo classico (anche in rima), ascoltiamo in italiano una sorta di lamento per la madre presumibilmente scomparsa. Ma la musica e il canto di Dalida riescono a rendere comunque il senso di nostalgia senza speranza dell'originale.

(Si può ascoltare su YouTube la canzone sia nella interpretazione di Dalida sia in quella di Cher)
(Le immagini sono relative a copertine di Dalida e Cher di questo singolo e di altri album e singoli del 1966-1967)

 

Ads by Google

© Musica & Memoria Aprile 2008 / Testi originali (Dossena per la versione italiana e Sonny Bono per l'originale) riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME
 

 

   


sito ospitato da
Pegaso Hosting