Caterina Caselli - Nel 2023 (In The Year 2525)

HOME

MENU

   

Nel 2000 io non so se vivrò
Ma il mondo cambierà
Il sole scenderà
Su di noi

Nel 2023, 23
Se il mio cuore batterà non lo so
Ma sarà una macchina che
Lo farà batter più di te

Nel 2033, 33
Non vedrò più con gli occhi miei
Ci saranno delle immagini che
Un altro mondo mi darà

Nel 3023, 23
Le mie braccia non serviranno più
E nessuno più lavorerà
Più veloce il tempo passerà

Nel 3033, 33
Se mio figlio un giorno partirà
Io piangerò, io piangerò ma
da una stella lui mi parlerà

Verrà poi l'anno 4000
E Dio verrà sulla Terra fra di noi
Per giudicare se é il momento ormai
Di pronunciare la parole fine

Verrà poi l'anno 5000
E la terra tremerà nella notte
In quel momento l'uomo avrà paura
Avrà paura di morire

Nel 6023, 23
Adesso io mi domando se
Se nell'uomo ancora esisterà
Tutto quello che adesso ha

10000 anni son passati
L'uomo crede di aver raggiunto Dio
D'avere in mano il modo
Di conquistare il sole
Ma se ti volti indietro
Le rose sono vive
La pioggia cade ancora
Le cose belle sono antiche

Nel 6033, 33
Io non ci sarò più
Ma tu mi cercherai
Nell'infinito

 

 

In The Year 2525 (Zager & Evans)

 

 

In the year 2525, if man is still alive
If woman can survive, they may find
In the year 3535

 

Ain't gonna need to tell the truth, tell no lie
Everything you think, do and say
Is in the pill you took today

 

In the year 4545
You ain't gonna need your teeth, won't need your eyes
You won't find a thing to chew
Nobody's gonna look at you

 

In the year 5555
Your arms hangin' limp at your sides
Your legs got nothin' to do
Some machine's doin' that for you

 

In the year 6565
You won't need no husband, won't need no wife
You'll pick your son, pick your daughter too
From the bottom of a long glass tube

 

In the year 7510
If God's a-coming, He oughta make it by then
Maybe He'll look around Himself and say
"Guess it's time for the Judgement Day"

 

In the year 8510
God is gonna shake His mighty head
He'll either say, "I'm pleased where man has been"
Or tear it down, and start again

 

In the year 9595
I'm kinda wonderin' if man is gonna be alive
He's taken everything this old earth can give
And he ain't put back nothing

 

Now it's been ten thousand years, man has cried a billion tears
For what, he never knew, now man's reign is through
But through eternal night, the twinkling of starlight
So very far away, maybe it's only yesterday

 
   

Note

 

Traduzione italiana di un brano visionario sul futuro dell'umanità, grandissimo successo internazionale nel 1969 per il duo USA Zager & Evans, addirittura per sei settimane al primo posto nella classifica di vendite americana. Primo ed unico per loro, soprattutto per Richard Evans che aveva scritto e pubblicato la prima volta questa "canzone della vita" diversi anni prima, nel 1964, non riusciranno neanche più ad entrare in classifica e lasceranno dopo iquesto secondo tentativo. Da notare anche la struttura originale della canzone, senza refrain, e con reminescenze spagnoleggianti che danno un respiro epico.

Per la versione italiana, proposta anche da Dalida, la data di partenza del mondo futuro cambia, e anche di parecchio (502 anni) per pure esigenze di metrica, per via della diversa pronuncia degli anni nelle date nelle due lingue.
In questo modo in italiano il futuro diventa un più rassicurante futuro prossimo, auspicalmente raggiungibile per gli acquirenti del disco nel 1970 (53 anni dopo). Non i 500 e più inconcepibili anni immaginati da Evans.

La versione italiana (di Daniele Pace) non parla d'altro ma, come si può leggere dalla versione originale inglese, a parte gli inevitabili cambi di data per via delle esigenze di metrica, che non introducono variazioni di rilievo se non la perdita parziale del ritmo incalzante dell'originale, se ne allontana parecchio, con immagini del futuro più banali ed edulcorate, e introducendo, come al solito, e persino in questo caso, incongrui riferimenti personali a figli in partenza tra 1000 anni e amori che ancora pensano a noi tra 9000.

Immagini inquietanti e piene di interrogativi sul futuro invece nella versione originale, che non possono non far pensare ad un'altra canzone che profetizza un controverso futuro, ma più sul versante dei rapporti sociali, scritta un anno dopo e probabilmente stimolata da questa, e poi splendidamente interpretata da Nina Simone: 22nd Century.

Singolo 45 CGD N 9085 pubblicato nel 1970, lato B de L'umanità. Una versione anche dagli stessi Zager & Evans (con forte accento americano) con titolo Nell'anno 2033 pubblicato nel 1969 su etichetta RCA Victor e testo più vicino al loro originale in inglese. Sul retro un'altra loro auto cover dal primo LP del duo (Exordium & Terminus, 1969), Donna, dall'originale Woman.

Vedi anche: La discografia completa di Caterina Caselli con i link degli altri testi commentati

 

Ads by Google

© Musica & Memoria 2013 / Il testo italiano di Daniele Pace e il testo inglese di Richard Evans sono riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

HOME
ENGLISH