Caetano Veloso - London, London

HOME

MENU

   

Vou vagando por ai, nao sei quem sou

Vado senza meta, non so chi sono

Estou sozinho em Londres, nao sei pra onde vou

sono solo a Londra, non so dove andare

Atravesso as ruas

attraverso le strade

Vou sem medo o meu caminho

percorro senza timori il mio cammino

Sem conhecer ninguem pra dizer "hello"

senza conoscere nessuno a cui dire "ciao"

Sei que estou sozinho

so che sono solo

Vou tentando o meu caminho

Cerco per tentativi il mio cammino

Sem medo minha vida vai seguindo

senza paura la mia vita continua

E os meus olhos

e i miei occhi

Procuram por qualquer coisa que vem do ceu

guardano qualche cosa che viene del cielo

As estacoes do ano passam por mim

le stagioni se ne vanno

Verao, outono, inverno e depois a primavera

estate, autunno, inverno e dopo la primavera (2)

Me lembro o ano todo

mi ricordo per tutto l'anno

Do sol da minha terra

del sole della mia terra

E tudo diferente por aqui

tutto differente qui

Enfim a vida e boa

In fondo la vita e' buona

E eu nao sei mais o que ficou para tras

ed io non so pi che cosa rimasto

Sem pressa vou levando a vida a toa

senza fretta conduco la vita alla ventura

E meus olhos....

e i miei occhi...

Eu nao escolhi, nem decidi

io non scelsi, ne decisi

Acontece que nem sei como vim parar aqui

nemmeno so come sono arrivato qui

A grama e tao verde, o ceu e cinza, olhos azuis

l'erba verde, il cielo e grigio, gli occhi azzurri

Eu vim pra dizer sim

io venni per dire si

Eu digo sim

io dico si

A grama e verde, olhos azuis por toda parte

l'erba verde, occhi azzurri da tutte le parti

Eu vim pra dizer sim

io venni per dire si

E eu digo sim

ed io dico si

E os meus olhos

e i miei occhi

Procuram por qualquer coisa que vem do ceu

guardano qualcosa che viene del cielo

   

   

Note

   

Questa canzone stata scritta da Cateano Veloso durante il suo forzato esilio a Londra negli anni '70, ai tempi della dittatura in Brasile, e celebra il senso di libert che si provava nella capitale inglese. Pubblicata la prima volta nella interpretazione di Gal Costa per il suo album Legal del 1970 (in inglese), su etichetta Philips/Polygram e poi anche dallo stesso Veloso l'anno dopo per il suo album omonimo London, London. Il tema musicale molto simile alla nota canzone italiana Che sar (successiva, del 1971, presentata come originale al Festival di Sanremo di quell'anno).
(2) Probabile allusione al celebre refrain di You've Got a Friend di Carole King ("Winter, spring, summer, or fall").

Di Cateano Veloso vedi anche: Sozinho, Luz do sol, Erratica, Desde que o samba samba, Sampa, Os Argonautas, Todo errado, Noites do Norte (Album completo)

 

Ads by Google

Traduzione Janana Truffi  Settembre 2004 - Musica & Memoria / Riproduzione per usi commerciali non consentita

HOME