Bit-Nik - Preghiera per un amico beat

HOME

MENU

 

E passeranno i giorni e tu piangerai
sull'uscio della tua casa non c'e' più nessuno
l'uomo che tu hai amato
ora è tanto lontano da te

Sai che non c'è più speranza che torni da te
forse ha trovato una strada che porta da un'altra
e gli darà tutto quello che tu un giorno hai negato a lui

Prega Iddio prega Iddio
pregalo per lui
prega Iddio prega Iddio
pregalo per noi
pregalo pregalo e ti ascolterà
e questo sarà il più dolce ricordo per un amico beat

Sai che non c'è più speranza che torni da te
forse ha trovato una strada che porta da un'altra
e gli darà tutto quello che tu un giorno hai negato a lui

Prega Iddio prega Iddio
pregalo per lui
prega Iddio prega Iddio
pregalo per noi
pregalo pregalo e ti ascolterà
e questo sarà il più dolce ricordo per un amico beat

 

Note

 

Il primo successo dei Bit-Nik, il complesso genovese che nel nome evocava i beatnik di Jack Kerouac e Allen Ginsberg, esprimeva un velato rimpianto per i tempi d'oro del beat, all'interno di una vicenda dai contorni indefiniti (dove è ora l'amico beat, e perché bisogna dire una preghiera per lui?).
Una introduzione all'organo (acustico) in puro stile chiesa precede l'entrata della batteria e del tappeto tipico beat, l'atmosfera di "preghiera" viene sottolineata dall'organo Vox di Mauro Boccardo, il tastierista del gruppo, sempre in evidenza in tutto il brano.

Vedi anche: Complessi beat / Il beat e le canzoni di protesta

 

© Alberto Truffi 2003 - Musica & Memoria / Testo originale trascritto da A.Truffi, riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME