Miles Davis - Discografia sintetica per periodi

ENGLISH

DISCOGRAFIE

HOME

 

 

 

Profilo e discografia minima / Discografia completa  

 
     

Discografia sintetica del grande jazzista con l'indicazione delle band che lo hanno accompagnato nelle sue fasi cool jazz ('50), hard-bop ('50 fine), new be-bop ('60), primo ('60-'70) e secondo ('80-'90) periodo elettrico.
Sono riportati i dischi principali della vasta produzione di Miles Davis, reperibili normalmente in commercio. Oltre agli album concepiti dal musicista sono presenti anche le principali antologie della sua opera. Per approfondimenti sulla produzione discografica del grande trombettista e band leader si consiglia la  ottima biografia musicale di Ian Carr (Arcana Editrice).

Nelle foto Miles Davis ritratto da Richard Avedon per la copertina di Tutu (1986).

Miles Davis

Anno

Titolo

Formazione

M/S

Note

1950

Birth of the Cool

Gruppo 9 elementi (Nonet)

M

(1)

1954

Bags' Groove

Sestetto con Sonny Rollins

M

(2)

1954

Walkin'

Sestetto 1

M

(3)

1954

Blue & Boogie

Sestetto 1

M

 

1955

The New Miles Davis Quintet

Quintetto 1

M

(4)

1955

Miles and Coltrane

Quintetto 1

M

 

1956

Relaxin' with the MD Quintet

Quintetto 1

M

 

1956

Workin'

Quintetto 1

M

 

1956

Steamin'

Quintetto 1

M

 

1956

Cookin'

Quintetto 1

M

 

1956

Round Midnight

Quintetto 1

M

 

1956

Music for Brass

Orchestra di ottoni

S

(4B) Gunther Schuller

1957

Miles Ahead

Gil Evans + orchestra 19 elementi

M

  

1957

L'ascensour pour l'Echefaud

Formazione francese

M

Colonna sonora omonimo film di Louis Malle

1958

Milestones

Quintetto 1 + Cannonball Adderley

S

 

1958

On Green Dolphin Street

Quintetto 1 + Bill Evans

S

 

1958

Porgy & Bess

Orchestra + "Cannonball" Adderley (alto sax), Paul Chambers (basso), Jimmy Cobb (sax tenore)

S

Arrangiamenti e direzione d'orchestra: Gil Evans

1958

Miles and Monk at Newport

Con Thelonious Monk

S

 

1959

Kind of Blue

Quintetto 1B + Bill Evans e James Cobb alla batteria al posto di Philly Jo Jones

S

 

1960

Sketches of Spain

Orchestra + Paul Chambers, Jimmy Cobb, Elvin Jones

S

Arrangiamenti e direzione d'orchestra: Gil Evans

1961

Someday my Prince Will Come

Quintetto 1B + Hank Mobley (sax)

S

 

1961

Black Hawk Concerts

Quintetto 1B

S

Live

1961

M.D. at Carnegie Hall

Orchestra

S

Live

1962

Quiet Nights

Gil Evans + orchestra

S

 

1963

Seven Steps to Heaven

G. Coleman, V. Feldman, H. Hancock, R. Carter, T.Williams, F.Butjer

S

Formazione occasionale

1963

M.D. in Europe

Europea

S

Live Festival di  Antibes

1964

Four & More

G. Coleman, H. Hancock, R. Carter, T.Williams

S

Live. Phil. Hall (ritmico). Standards.

1964

My Funny Valentine

G. Coleman, H. Hancock, R. Carter, T.Williams

S

Live. Phil. Hall (lirico). Ballads.

1964

Miles in Tokyo

Sam Rivers, H. Hancock, R. Carter, T.Williams

S

Live

1964

Miles in Berlin

Quintetto 2 (6)

S

Live. Prima collaborazione con Shorter.

1965

E.S.P.

Quintetto 2

S

 

1965

Live at Plugged Nickel

Quintetto 2

S

5 LP

1966

Miles Smiles

Quintetto 2

S

 

1967

Sorcerer

Quintetto 2

S

 

1967

Nefertiti

Quintetto 2

S

 

1968

Miles in the Sky

Quintetto 2 + John McLaughlin e altri

S

  

1967

Water Babies

Quintetto 2 + Corea / Holland

S

Pubblicato nel 1976

1968

Filles de Kilimanjaro

Quintetto 2

S

 

1969

In a Silent Way

Gruppo elettrico 1

S

(7)

1969

Bitches Brew

Quintetto 2 + Zawinul, JML

S

 

1970

Live-Evil

con Keith Jarrett

S

 

1970

Black Beauty

Quintetto 2

S

Live Fillmore West

1970

Live at Fillmore West

Quintetto 2

S

 

1970

Tribute to Jack Johnson

Quintetto 2

S

Per l'omonimo film.

1970

Cellar Door Session

Gruppo elettrico 2

S

(8) 6 CD. Pubbl. 2006. Registrati dicembre 1970

1972

On the Corner

Formazione non dichiarata

S

Funky

1972

Miles Davis in Concert

Al Foster, Mtume, Badal Roy e altri (già in On The Corner)

S

Funky

1972

Big Fun

Varie formazioni elettriche

S

Antologia. Alternate takes e outtakes 1969-1972

1972

Get Up With It

Varie formazioni elettricheb

S

2 LP, 2 CD - Registrazioni '70 - '72

1974

Dark Magus

Gruppo elettrico 3

S

(8B) Live Carnegie Hall.

1975

Agartha

Gruppo elettrico 3 + Sonny Fortune

S

Live Japan. Concerto  p.m.

1975

Pangaea

Gruppo elettrico 3 + Sonny Fortune

S

Live Japan. Concerto sera

1979

Circle in the Round

Varie formazioni, in maggioranza acustiche

S

Antologia - Registrazioni dal '55 al '70

1981

The Man With the Horn

Barry Finnerty (ch. el.), Felton Crews (b), Marcus Miller (b), Al Foster (batt.), Vincent Wilburn (batt.) Sammy Figueroa (perc.), Bill Evans (sax)

S

Primo disco dopo 6 anni.

1981

We Want Miles

Mike Stern (ch. el.), Marcus Miller (b), Al Foster (batt.), Mino Cinelu (perc.), Bill Evans (sax)

S

Completo rientro.

1981

Directions

Varie formazioni acustiche

S

Antologia. Inediti 1060 - 1970

1983

Star People

Gruppo elettrico 4

S

(9)

1984

DeCoy

Gruppo elettrico 4 con variazioni

S

 

1984

Aura

Gruppo el. 4 + Robert Irving III (sint. e tastiere)

S

2 LP

1984

You're Under Arrest

Bob Berg (sax soprano), Al Foster (batt.)
Robert Irving III (tastiere), Darryl Jones (b), John Scofield (ch.)

S

 

1986

Tutu

Varia nei diversi brani. Principale collaboratore Marcus Miller (10)

S

Dedicato a Desmond Tutu (Sudafrica).

1986

Time After Ttime

Con George Duke e David Sanborn (11)

S

Live al festival di Montreaux 

1987

Music From Siesta

Davis, Marcus Miller

S

Miller suona tutti gli altri strumenti. Colonna sonora

1988

Ballads

Varie formazioni

M/S

Antologia '56-'66-'84

1989

Amandla

Gruppo el. 5 + ospiti: Marcus Miller, Jean-Paul Bourelly (ch.), Joey DeFrancesco (tastiere), Rick Margitza (sax t.),  Joe Sample (pf.)

S

(12) Ultimo album con formazione standard

1991

Doo-Bop

Produttore Easy Moo Bee, suoni campionati e contributi vari.

S

Ultimo album studio. Pubblicato postumo

1991

Live at Montreaux

Con Quincy Jones, Orchestra di Benny Bailey, con Grady Tate, Carlos Benavent, Kenny Garrrett, Wallace Rooney (tromba) e altri.

S

Pubblicato a nome congiunto con Quincy Jones. Pubblicato nel 1993

1996

Live Around the World

Gruppo el. 5 (variazioni nella formazione). Rick Margitza al sax tenore in "Amandla"

S

(12) Antologia. Registrazioni dal 1988 al 1991

 
 Formazioni

Miles Davis con Jeanne 
Moreau  durante la 
registrazione 
della colonna sonora del film "Ascensore per il patibolo" di Louis Malle

 

(1)

Nonet

Kay Winding, J.J. Johnson, Mike Zwerin (trombone), Junior Collins, Sandy Siegelstein (corno francese), Bill Barber (basso tuba), Lee Konitz (sax alto), Gerry Mulligan (sax baritono), Al Haig, John Lewis (piano), Joe Shulman, Nelson Boyd, Al McKibbon (basso), Max Roach, Kenny Clarke (batteria), Kenny Hagood (voce).
Il "nonetto", una piccola orchestra, era formato dagli otto strumenti elencati sopra più la tromba di Miles Davis e, in alcune occasioni, interventi vocali. Nelle varie registrazioni della serie Birth Of The Cool si sono alternanti i musicisti sopra indicati

(2)

Sestetto

Milt Jackson (vibrafono), Sonny Rollins (sax tenore), Thelonius Monk, Horace Silver (piano), Percy Heath (basso), Kenny Clarke (batteria)

(3)

Sestetto

Lucky Thompson (sax tenore), Horace Silver (pf.), Percy Heath (basso), Kenny Clarke (batteria) (+ Jay Jay Johnson, trombone)

(4)

Quintetto 1

John Coltrane (sax tenore), Red Garland (piano), Paul Chambers (basso), Philly Joe Jones (batteria)  

(4B)

Orchestra

Orchestra di fiati, solo ottoni (non strumenti ad ancia) diretta dal musicologo Gunther Schuller su arrangiamenti di John Lewis. Presenti i maggiori specialisti dell'epoca, Miles Davis principale solista, il disco però non è a nome del trombettista. Tra gli altri J.J. Johnson.

(5)

Quintetto 1B

John Coltrane (sax tenore), Wynton Kelly (piano), Paul Chambers (basso), Philly Joe Jones (batteria)    

(6)

Quintetto 2

Wayne Shorter (sax), Herbie Hancock (pf.), Ron Carter (basso), Tony Williams (batteria)

(7)

Gruppo elettrico 1

Herbie Hancock (piano elettrico), Chick Corea (piano el.), Wayne Shorter (sax tenore), Dave Holland (basso acustico), Josez Zawinul (organo e piano el.) John McLaughlin (chitarra el.), Tony Williams (batteria)

(8)

Gruppo el. 2

Gary Bartz (sax alto e soprano), Keith Jarrett (tastiere), Michael Henderson (basso elettrico), Jack DeJohnette (batteria), Airto Moreira (percussioni)

 

(8B)

Gruppo el. 3

Al Foster (batt.), Michael Henderson (b), James Mtume (perc), and Pete Cosey, Reggie Lucas (ch. el.) David Liebman (sax), Azar Lawrence (sax), Dominique Gaumont (ch. el. rock).

(9)

Gruppo el. 4

Bill Evans (sax tenore e soprano), John Scofield (chitarra elettrica), Mike Stern (chitarra el.), Marcus Miller (basso elettrico), Tom Barney (basso el.), Al Foster (batteria), Mino Cinelu (percussioni)
Nel periodo elettrico degli anni '80 nei vari dischi e all'interno dello stesso disco MD ha sperimentato numerose variazioni alla formazione

(10)

Tutu

Marcus Miller (basso el. in "Backyard Ritual"  e altri strumenti su tutte le tracce), altri musicisti: Adam Holzman (sintetitzzatore in "Splatch"), George Duke (altri strumenti tranne percussioni, basso e tromba in "Backyard Ritual"), Michal Urbaniak (violino elettrico in "Don't Lose Your Mind"), Bernard Wright (sintetizzatori aggiuntivi in "Tomaas" e "Don't Lose Your Mind"), Jason Miles (programmazione sintetizzatori, Jabali Billy Hart (batteria, bongo), Paulinho da Costa (percussioni in  "Tutu", "Portia", "Splatch", Backyard Ritual"), Steve Reid (percussioni aggiuntive in "Splatch"), Omar Hakim (percussioni e batteria in "Tomaas")

(11)

Live a Montreaux

Bob Berg (sax), Robben Ford (ch. el.), Robert Irving III, Adam Holzman (tastiere), Felton Crews (basso), Vince Willburn, Jr (batteria), Steve Thornton (percussioni), George Duke (tastiere prime due tracce), David Sanborn (sax alto nelle tracce 6,7,8)

(12)

Gruppo el. 5

Kenny Garrett (sax, flauto), Bob Berg (sax), Key Akagi (keyboards), Foley (lead bass), Richard Patterson (basso), Ricky Wellman (batteria) (Variazioni alla formazione nei diversi concerti)

Per dischi contenenti materiale precedente inedito, la data riportata è quella delle registrazioni, se nota e univoca, indipendentemente dall'anno di effettiva pubblicazione. Per le antologie che raccolgono materiale su più anni è indicata invece la data di pubblicazione.
 

Ads by Google

 © Musica & Memoria 2001-2011 / Revisioni: Gennaio 2008 (completamento formazioni e revisione antologie)

HOME