Sandy Denny - Next Time Around

MENU

HOME

  

Then came the question and it was about time
The answer came back and it was long
The house it was built by some men in a rhyme
But whatever came of his talented son?
Who wrote me a dialogue set a tune
Always you told me of being alone
Except for the stories about God and you
And do you still live there, in Buffalo?

Alla fine la domanda è arrivata e riguardava lo scorrere del tempo
la risposta è arrivata e ne è occorso molto
La casa era stata costruita da uomini con un disegno (1)
ma cosa è successo al suo unico figlio? (2)
Chi ha scritto i dialoghi per me ha previsto una canzone
Mi hai detto sempre di essere solo
tranne per le cose che riguardano te e Dio
e vivi ancora laggiù, a Buffalo?

They put up the walls, no more to say
And nobody stopped to ask why it was done
The stream was too far and the rains too high
So into the city the river did run
Because of the architect the buildings fell down
Smothered and drowned all the seeds that you sow
I wish I were somewhere but not in this town
Maybe the ocean next time around

Hanno tirato su i muri, non c'è altro da dire
e nessuno (può) fermare le domande sul perché sia stato fatto.
La foce era troppo lontana e le piogge troppo forti
e così il fiume scorreva dentro la città. (3)
Per colpa degli architetti i palazzi crollano al suolo
Tutti i semi che hai piantato sono fradici e soffocati
vorrei essere da qualche (altra) parte, ma non in questa città
forse l'Oceano, la prossima volta

I seem to remember the face or the name
But if it's not you, I don't care
I know of changes, but nothing would change you
To Theo the sailor who sings in his lair

Mi pare di ricordare il volto ed il nome
ma se non è il tuo, non mi interessa
So dei cambiamenti, ma niente può cambiare te
in Teo il marinaio che canta nel suo rifugio (4)

And then I'll turn and he won't be there,
Dusky black windows to light the dark stair
Candles all gnarled in the musty air
All without flames for many's the year

E io mi volterò (indietro) e tu non sarai là
finestre nere, scure, per illuminare la scala buia
candele tutte seccate nell'aria che odora di muffa (5)
e tutte senza fiamma per molti, molti anni. (6)

Across the evening sky, all the birds are leaving
But how can they know it's time for them to go?
Before the winter fire, I will still be dreaming
I have no thought of time

Tutti gli uccelli stanno andando via, attraverso il cielo della sera
ma come fanno a sapere che è il momento di partire?
Prima del fuoco d'inverno, starò ancora sognando (1)
Non ho la preoccupazione del tempo

 

Note

 

Questa canzone di Sandy Denny, la non dimenticata voce solista dei Fairport Convention, era contenuta nel suo album solista The North Star Grassman, del 1971. I versi veramente belli sono pieni di suggestioni e metafore, ne azzardiamo alcune. Ogni contributo e suggerimento è il benvenuto.

(1)

Gli "uomini in rima" oppure "in una filastrocca" potrebbero essere i creatori o il creatore del mondo

(2)

Il "figlio di talento" ovvero il figlio "speciale" ovvero il figlio "unico" (non nel senso comune di "solo uno", ma nel senso di "inimitabile" potrebbe anche essere il figlio di Dio

(3)

Qui si allude abbastanza chiaramente ad una alluvione, quindi ai disastri ambientali

(4)

Non è detto che Teo il marinaio sia migliore di lui

(5)

Le candele "gnarled" sarebbero "contorte"

(6)

Impossibile (almeno per noi) rendere anche alla lontana la musicalità del verso originale.

 

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi - Musica & Memoria Ottobre 2009 / testo originale di Sandy Denny © WarlockMusic Ltd/ Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

DISCLAIMER
AVVERTENZE

HOME