Ornella Vanoni -  Non dirmi niente (1964)

MENU

HOME

 

Non dirmi niente
Non resta più niente da dire
Non dirmi niente
Se tu non vuoi farmi soffrire

Che cosa puoi dire ormai
Se te ne vai
Non serve a niente sai
Una parola in più
Basta un addio

Non dirmi niente
Hai detto già troppe parole
Non dirmi niente
Se tu non vuoi farmi del male

Non devi parlare più, lo sai anche tu
Non posso crederti
E' che tra un attimo
Tu te ne andrai
Non dirmi niente, non dirmi niente
É l'ultima volta che piango per te!

Amore, se tu puoi, non mi scordare mai
non mi scordare mai,
non mi scordare mai
non mi scordare mai

Amore, se tu puoi, non mi scordare mai
non mi scordare mai,
non mi scordare mai
non mi scordare mai

 

Ads by Google

Note

Una interpretazione di Ornella Vanoni, e un suo grande successo del 1964 che si confronta ad armi pari con la interpretazione originale, anzi sembra anche superiore nel rendere questo bellissimo pezzo. Una voce più decisa e più scura, una donna decisa e consapevole, contro la voce chiara e la interpretazione più remissiva della celeberrima prima interprete di questo classico di Burt Bacharach con testo di Hal David, Don't Make Me Over, ovviamente la grande Dionne Warwick. Conta anche il testo italiano che, come da abitudine consolidata nella canzone italiana degli anni '60, ignora totalmente quello originale del celebre paroliere Hal David e tratta il tema preferito dei nostri parolieri (l'amante abbandonata o abbandonato) invece che un tema molto più interessante come il desiderio di far diventare la persona che amiamo qualcoss'altro (leggi il testo tradotto).

La cantante e attrice milanese aveva 30 anni appena compiuti (la registrazione è del novembre 1964) ed era una professionista nel mondo della canzone da 5 anni, il primo LP risaliva a 3 anni prima, nel 1961, e aveva semplicemente il suo nome. Il suo stile particolare e la sua notevole tecnica nel canto erano già abbondantemente formati, come si può sentire dalla molte esecuzioni ascoltabili su YouTube come quella proposta sotto. L'originale era stato pubblicato 2 anni prima, nel 1962, ed era stato anche il singolo di debutto per Dionne Warwick. Che era anche più giovane, aveva 22 anni, e questo può essere un motivo per il suo tono di voce un poco infantile del primo singolo.

La interpretazione della Vanoni è stata pubblicata su singolo a novembre del 1964 (non con la copertina dell'immagine sopra, che è di una ristampa dell'anno dopo, l'originale è quella riprodotta sotto) e poi sul LP Caldo, suo terzo album effettivo, uscito nei negozi ad aprile 1965.

 

Dionne Warwick -  Don't Make Me Over

 

Don't make me over
Now that I'd do anything for you
Don't make me over
Now that you know how I adore you

Non chiedermi di cambiare
Adesso che io farei qualsiasi cosa per te
Non chiedermi di cambiare
Ora che tu sai come io ti amo

Don't pick on the things I say, the things I do
Just love me with all my faults,
that way that I love you
I'm begging you

Non prendertela per le cose che dico o che faccio
Semplicemente amami con tutti i miei difetti
Questo è il mio modo di amarti
Te ne imploro

Don't make me over
Now that I can't make it without you
Don't make me over
I wouldn't change one thing about you

Non chiedermi di cambiare
Ora che non posso fare nulla senza di te
Non chiedermi di cambiare
Non cambierei una sola cosa di te

Just take me inside your arms and hold me tight
And always be by my side, if I am wrong or right
I'm begging you

Prendimi solo tra le tue braccia e stringimi forte
E stai sempre dalla mia parte
Sia se ho torto sia se ho ragione
Te ne imploro

Don't make me over
Don't make me over
Now that you've got me at your command

Non chiedermi di cambiare
Non chiedermi di cambiare
Ora che faccio ogni cosa che vuoi

Accept me for what I am
Accept me for the things that I do
Accept me for what I am
Accept me for the things that I do

Accettami per quella che sono
Accettami per le cose che faccio
Accettami per quella che sono
Accettami per le cose che faccio

Now that I can't make it without you
I wouldn't change one thing about you

Ora che non posso fare nulla senza di te
Non cambierei una sola cosa di te

Accept me for what I am
Accept me for the things that I do
Accept me for what I am
Accept me for the things that I do

Accettami per quella che sono
Accettami per le cose che faccio
Accettami per quella che sono
Accettami per le cose che faccio

 

Contenut corrispondenti by Google

© Note Musica & Memoria Marzo 2017 / Testi originali di Mogol e Hal David riprodotti per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

CONTATTO

HOME