Chico Buarque - Minha história (gesùbambino) (4 marzo 1943)

HOME

MENU

   

Ele vinha sem muita conversa, sem muito explicar
Eu só sei que falava e cheirava e gostava de mar
Sei que tinha tatuagem no braço e dourado no dente
E minha mãe se entregou a esse homem perdidamente

E' arrivato senza dire molte parole, senza molto spiegare
So solo che piaceva e parlava e odorava di mare
So che aveva tatuaggi sul suo braccio e un dente d'oro
E mia madre ha dato sé stessa perdutamente a questo uomo

Ele assim como veio partiu não se sabe pra onde
E deixou minha mãe com o olhar cada dia mais longe
Esperando, parada, pregada na pedra do porto
Com seu único velho vestido cada dia mais curto

Andava e veniva non so dove
E ha lasciato mia madre che lo cercava con lo sguardo sempre più lontano
In attesa, sperando, pregando, sulle pietre del porto
Con il suo unico logoro vestito, ogni giorno più corto

Quando enfim eu nasci minha mãe embrulhou-me num manto
Me vestiu como se fosse assim uma espécie de santo
Mas por não se lembrar de acalantos, a pobre mulher
Me ninava cantando cantigas de cabaré

Quando infine sono nato mia madre mi ha avvolto in una coperta
Mi ha vestito come se fossi una specie di Santo
Ma non ricordava nessuna ninna nanna, la povera donna
Mi ha cullato con le canzoni da balera
 

Minha mãe não tardou a lertar toda a vizinhança
A mostrar que ali estava bem mais que uma simples criança
E não sei bem se por ironia ou se por amor
Resolveu me chamar com o nome do Nosso Senhor

Mia madre ha subito coinvolto a tutto il quartiere
Voleva far sapere che lì c'era ben più di una semplice creatura
E non so se per ironia o per amore
Ha deciso di chiamarmi con il nome di Nostro Signore
 

Minha história é esse nome que ainda hoje carrego comigo
Quando vou bar em bar, viro a mesa, berro, bebo e brigo
Os ladrões e as amantes, meus colegas de copo e de cruz
Me conhecem só pelo meu nome Menino Jesus

La mia storia è questo nome che ancora porto con me
Quando vado da un bar all'altro, sto a tavola, a urlare, bere e litigare
I ladri e gli amanti, i miei compari di bevute e di gioco d'azzardo
Sono conosciuto solo con il mio nome: Gesù Bambino

   

Note

 

Versione brasiliana, di Chico Buarque de Hollanda, del celebre brano di Lucio Dalla 4 marzo 1943, su versi di Paola Pallottino. Anche in Brasile questo bellissimo brano ha avuto all'epoca grande successo. Pubblicato in Brasile nell'album Construçao del 1971, la versione in lingua portoghese è stata scritta dallo stesso Chico Buarque. Come si può leggere nella traduzione è fedele all'originale, viene solo omesso il riferimento alla seconda guerra mondiale, nella quale, come noto, il Brasile, come tutto il Sudamerica (e anche il Portogallo) non era stato coinvolto.

 

Musica & Memoria - 2003-2014 / Testi originali degli autori citati / Copia per usi commerciali non consentita

AVVERTENZE

HOME