Bob Dylan / The Byrds - Mr. Tambourine Man (1965)

HOME

MENU

   

Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
I'm not sleepy and there is no place I'm going to
Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
In the jingle jangle morning I'll come followin' you.

Hey Mr.Tambourine Man, suona una canzone per me (1)
Non ho sonno e non vado da nessuna parte
Hey Mr. Tambourine Man, suona una canzone per me
Nella mattina tintinnante ti verrò dietro (2)

Though I know that evenin's empire has returned into sand
Vanished from my hand
Left me blindly here to stand but still not sleeping
My weariness amazes me, I'm branded on my feet
I have no one to meet
And the ancient empty street's too dead for dreaming. 

Anche se so che dell’impero al tramonto è rimasto solo sabbia
Che scivola via dalle mie mani
Rimango fisso qui, sempre completamente sveglio
La mia stanchezza mi stupisce, sono inchiodato per terra (3)
Non ho nessuno da incontrare
E le antiche strade vuote sono troppo spente per sognare

Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
I'm not sleepy and there is no place I'm going to
Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
In the jingle jangle morning I'll come followin' you.

Hey Mr.Tambourine Man, suona una canzone per me
Non ho sonno e non vado da nessuna parte
Hey Mr. Tambourine Man, suona una canzone per me
Nella mattina tintinnante ti verrò dietro

Take me on a trip upon your magic swirlin' ship
My senses have been stripped, my hands can't feel to grip
My toes too numb to step, wait only for my boot heels
To be wanderin'
I'm ready to go anywhere, I'm ready for to fade
Into my own parade, cast your dancing spell my way
I promise to go under it.

Fammi fare un giro sulla tua magica barca ruotante (4)
I miei sensi sono stati offuscati, le mie mani non riescono a sentire la presa
Le dita dei piedi sono troppo intorpidite per proseguire, aspetto solo che i tacchi dei miei stivali (si muovano), per poter vagabondare (5) / Sono pronto per andare dovunque, sono pronto a dissolvermi dentro una mia parata (personale), fai partire la danza, supera il limite / Prometto di seguirla passo a passo

Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
I'm not sleepy and there is no place I'm going to
Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
In the jingle jangle morning I'll come followin' you.

Hey Mr.Tambourine Man, suona una canzone per me
Non ho sonno e non vado da nessuna parte
Hey Mr. Tambourine Man, suona una canzone per me
Nella mattina tintinnante ti verrò dietro

Though you might hear laughin', spinnin' swingin' madly across the sun
It's not aimed at anyone, it's just escapin' on the run
And but for the sky there are no fences facin'
And if you hear vague traces of skippin' reels of rhyme
To your tambourine in time, it's just a ragged clown behind
I wouldn't pay it any mind, it's just a shadow you're
Seein' that he's chasing.

Sebbene tu possa sentir risate, suoni, danze senza freni nel sole
Non lo si fa per qualcuno, è solo un modo per deviare dalla strada tracciata (per noi)
E perché non ci sono recinzioni (per arrivare) al cielo
E se ascolti vaghe tracce di salti di rime vacillanti
(mentre) batti il tempo col tuo tamburello, è solo un povero clown dietro (di noi) (6)
Non me ne preoccuperei, quella che vedi è solo un’ombra
che ci sta seguendo

Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
I'm not sleepy and there is no place I'm going to
Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
In the jingle jangle morning I'll come followin' you.

Hey Mr.Tambourine Man, suona una canzone per me
Non ho sonno e non vado da nessuna parte
Hey Mr. Tambourine Man, suona una canzone per me
Nella mattina tintinnante ti verrò dietro

Then take me disappearin' through the smoke rings of my mind
Down the foggy ruins of time, far past the frozen leaves
The haunted, frightened trees, out to the windy beach
Far from the twisted reach of crazy sorrow
Yes, to dance beneath the diamond sky with one hand waving free
Silhouetted by the sea, circled by the circus sands
With all memory and fate driven deep beneath the waves
Let me forget about today until tomorrow.

Allora fammi sparire tra gli anelli di fumo della mia mente
Nel profondo delle nebbiose rovine del tempo, ben oltre le foglie gelate / Gli alberi contorti e coperti di ghiaccio, esposti al vento sulla riva (7)
A grande distanza dal corso attorcigliato del folle dolore
Si, danzare sotto un cielo di diamante con una mano ondeggiante nell'aria
Stagliata in controluce sul mare, in un cerchio di sabbia come al circo (8)
Con tutti i (nostri) ricordi e il (nostro) destino persi sotto le onde
Fammi dimenticare l’oggi finché non arriva il domani

Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
I'm not sleepy and there is no place I'm going to
Hey ! Mr Tambourine Man, play a song for me
In the jingle jangle morning I'll come followin' you.

Hey Mr.Tambourine Man, suona una canzone per me
Non ho sonno e non vado da nessuna parte
Hey Mr. Tambourine Man, suona una canzone per me
Nella mattina tintinnante ti verrò dietro

   

 

Note

   

(1)

"Mr. Tambourine Man" è un personaggio immaginario e quindi non ha molto senso tradurlo come "Signor Tamburino" (o Tamburello) tanto vale lasciarlo così com'è, anche perché questa canzone la conoscono un po' tutti. Ma chi è Mr. Tamburino? E' sempre lui, il pifferaio magico, the Pied Piper, l'Omino di Burro di Pinocchio, lo spacciatore di sogni o religioni come Timothy Leary o il Maharishi Yogi dei Beatles, o il demagogo di turno, oppure lo spacciatore del quartiere. Insomma chiunque approfitta dell'eterna illusione dell'uomo di trovare una scorciatoia a buon mercato verso la felicità. Una canzone del 1965 che quindi ha un tema di fondo opposto a quella del classico di Dylan di 3 anni prima, Blowin' In The Wind. Chiaramente come per quasi tutte le canzoni degli anni '60 c'è sempre qualcuno con la teoria fissa che si tratti solo di una storia di droga.

(2)

Un termine onomatopeico che indica il suono prodotto da oggetti metallici.

(3)

Per rendere più scorrevole la lettura ci prendiamo qualche libertà di traduzione (ma molte meno di quelle che si trovano in abbondanza in giro per questa famosa canzone). Se qualcuno ritiene che c'è qualche libertà di troppo o una migliore proposta non ha che da scriverci.

(4)

Il protagonista sta arrivando nel suo personale Paese dei Balocchi.

(5)

Forse "wait only for my boot heels" è una espressione gergale americana, il senso comunque dovrebbe essere quello indicato.

(6)

Questo clown che cerca di introdurre una nota dissonante nel viaggio verso la illusoria felicità ci fa pensare al Grillo Parlante. La coscienza critica che cerca di riportare la razionalità all'origine delle scelte, ma che è destinata fatalmente a soccombere contro la volontà di mantenere aperta la porta al sogno che i desideri impossibili si avverino.

(7)

Letteralmente sarebbe "la spiaggia".

(8)

Dovrebbe far riferimento alla pista del circo.

 

 

La fortuna della canzone

   
 

Considerando il tema della canzone e la esecuzione folk purista di Dylan Mr. Tambourine Man sarebbe stato perfetto per l'album del 1964 del cantautore, ed effettivamente era stata scritta per quell'album, che si intitolava non a caso Another Side of Bob Dylan, ma poi rinviata per la pubblicazione al successivo, perché ancora non del tutto pronta. E' uscita quindi a marzo del 1965 sul primo degli album della svolta elettrica di Bob Dylan, Bringing It All Back Home.

La notorietà, che è poi rimasta per sempre, e anche il successo, in quell'anno 1965 sono arrivati effettivamente, con una versione con chitarre elettriche, batteria e tutto il resto, ma non ad opera di Bob Dylan, ma dei Byrds, che proprio con questa cover arrivavano in brevissimo tempo ai vertici della popolarità tra i giovani USA (e subito dopo nel resto del mondo). Ascoltando a confronto le due versioni si apprezza senza dubbio la nitidezza e la intensità di quella originale di Dylan, ma non si può non considerare che è stato l'eccellente lavoro di McGuinn, Crosby e soci, che hanno estratto da questo brano tutto il suo potenziale musicale, a farla diventare un classico. Introducendo anche un uso delle chitarre elettriche che creavano quasi un muro di suono, uno stile che, in assonanza proprio al refrain di questa canzone, si sarebbe chiamato "jingle-jangle" e che sarebbe rimasto anch'esso per sempre nel mondo del rock, ripreso molte altre volte e da molti altri gruppi nei decenni successivi, inclusi anche i numeri uno dagli anni '90 in poi, i REM.

   

Ads by Google

© Musica & Memoria Febbraio 2013 - Traduzione Alberto Maurizio Truffi / Riproduzione del testo degli autori citati per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali di testo e traduzione non consentita

DISCLAIMER

HOME