Antoine - Un'altra strada (1966)

HOME

MENU

 

Quando la noia
ti prenderà
lascia la tua città
saluta tutti
esci di casa e va

La strada è come un libro
che leggerai
e ad ogni passo che fai
qualche cosa imparerai

A volte avrai voglia
di mangiare per tre
ma non scordare mai
che altri
hanno fame più di te

Se poi una sera
ti senti giù
ovunque troverai
ragazzi come noi
che ti tireranno su

Nessuno ti chiederà
dov'è che vai
chi sei o cosa fai
ma con te
divideranno gioie e guai

C'è sempre una chitarra
si suonerà
poi si canterà
e ogni canzone
il cuore ti aprirà

Non parlano di sogni
ma di realtà
e ti fanno capire
dove sta la verità

Riprenderai la strada
e a tutti griderai
tutto quello che sai
anche se
la gente non capisce mai

   

Note

 

Altra auto-cover da Une autre autouroute, da parte di un Antoine Muraccioli ancora nel suo primo periodo di cantautore beat, alternativo, si direbbe oggi, musica incalzante e testi interessanti ed originali, prima della svolta commerciale con l'arrivo in Italia e il suo nuovo personaggio di simpatico intrattenitore per famiglie.
In questo primo singolo (piuttosto raro) per il mercato italiano era il retro de L'alienazione, in Francia era associato ad un'altra canzone del suo primo LP, La loi de 1920. Il testo italiano (dovrebbe essere sempre curato da Herbert Pagani) questa volta è del tutto fedele.
Si può ascoltare su YouTube questa piccolo capolavoro, ottimamente rappresentativo dell'atmosfera degli anni '60. (Disques Vogue J 35100)

 

© Musica & Memoria 2010 / Testo originale di Antoine Muraccioli e Herbert Pagani trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME