Adriano Celentano - Una festa sui prati (1967)

HOME

COVER

   

Una festa sui prati,
una bella compagnia,
panini, vino, un sacco di risate,
e luminosi sguardi di ragazze innamorate,
ma che bella giornata, siamo tutti
buoni amici, ma chi lo sa perché
domani questo può finire, vorrei sapere
perché domani ci dobbiamo odiare.

Incomincia la gara,
la battaglia dell' denaro,
non ce più tempo ne per ridere
ne per amare, chi vuol vincere
deve saper lottare,
allora mi con colpo a te,
e tu ridai, due colpi a me, ed io rido,
due colpi a me, ed io rido, tre colpi
a te finche ce forza per coprire
fino a che, un'altra festa c'e'.
la, la, la, - la, la, la, la, la, ....

Nuova festa sui prati,
nuova bella compagnia,
panini, vino, un sacco di risate,
e luminosi sguardi di ragazze
innamorate,

No, non deve finire,
questa bella passeggiata,
deve durare una
intera vita, se ce una gara e solo
quella dell' amore, allora do una mano a
te, e tu la dai, due volte a me,
ed io la do, tre volte a te, finche ce forza
per amare fino a che, un'altra festa c'e'
la, la, la, - la, la, la, la, la.

   

Note

 

Lato B del disco di protesta del 1967 di Celentano, Mondo in Mi 7a.
Autori: Luciano Beretta, Adriano Celentano, Miki Del Prete, Mogol. Disco 45 giri Clan ACC 24040.

Vedi anche: Celentano il reazionario / Celentano l'ecologista

 

Musica & Memoria 2013 / Testo originale degli autori citati, riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME