Djavan - Milagreiro

HOME

MENU

   

Agora vamos ter os girassóis
Do fim do ano
E o calor vem desumano
Tudo irá se expandir
Crescer com as águas
Quiçá, amores nos corações  

Ora avremo i girasoli
Alla fine dell’anno
E il caldo che arriva disumano
Tutto si espanderà
Crescerà con le acque
Chissà, amori nei cuori

E um santeiro, milagreiro
Prevê a dor de terceiros
E diz que a vida é feita de ilusão

E un santone, dispensatore di miracoli
Prevede il dolore di altrui
E dice che la vita è fatta di illusione

E um santeiro, milagreiro
Prevê a dor de terceiros
E diz que a vida é feita de ilusão  

E un santone, dispensatore di miracoli
Prevede il dolore di altrui
E dice che la vita è fatta di illusione

Aquela que um dia o fez sonhar
Se foi com o outro
No dia em que os dois se
Casariam por amor,
Ele aluou
Hoje o seu pesar cintila nos varais
Usou as sete vidas e
Não foi feliz jamais

Quella che un giorno l’ha fatto sognare
Se n’è andata da un’altro
Nel giorno che i due si
sarebbero sposati per amore
Lui è impazzito
Oggi il suo dispiacere svolazza tra i panni stesi (1)
Ha usato le sette vite e
Non è stato mai felice

Toda a imensidão, passou pela vida
E foi cair na solidão  
Mais um santo pra esculpir
É o que lhe vale
Pra evitar que o rancor
Suas ervas espalhe

Tutta l’immensità, è passata per la vita
Ed è finita nella solitudine
Un santo di più a cui fare una statua (2)
È solo questo che vale
Per evitare che il rancore
Si diffonda come l'erba

Mais um santo pra esculpir
É o que lhe vale
Pra evitar que o rancor
Suas ervas espalhe

Altrimenti è un santo un più a cui fare una statua
È solo questo che vale
Per evitare che il rancore
Si diffonda come l'erba

   

Note

 

Title track dell'album del 2001 del musicista brasiliano Djavan Caetano Viana, in arte semplicemente Djavan, uno dei 24 da lui pubblicati tra il 1976 (quando aveva 27 anni) e il 2010. Tutti nel suo peculiare stile che propone un mix tra ritmi tradizionali sudamericani e musica popolare americana, europea ed africana.

(1)

L’espressione “cintila nos varais” non è idiomática, e neanche gergale, è
solo una invenzione di Djavan, vuol dire in pratica che il dispiacere è alla
vista di tutti.

(2)

Letteralmente "un santo da scolpire"

 

Ads by Google

© Traduzione Musica & Memoria / Testo originale di Djavan / Traduzione Janaìna Truffi / Novembre 2002. Riproduzione per usi commerciali non consentita

HOME