Leonard Cohen - Famous Blue Raincoat (1971)

MENU

HOME

 

It's four in the morning, the end of December
I'm writing you now just to see if you're better
New York is cold, but I like where I'm living
There's music on Clinton Street all through the evening.
I hear that you're building your little house deep in the desert
You're living for nothing now, I hope you're keeping some kind of record.

Sono le quattro del mattino, è la fine di dicembre
Ti sto scrivendo solo per sapere se stai meglio
New York è fredda, ma mi piace dove vivo
C’è musica in Clinton Street per tutta la sera
Ho sentito che stai costruendo la tua piccola casa in fondo al deserto
Tu stai vivendo per niente ora, spero che tu tenga qualche specie di nota (1)

Yes, and Jane came by with a lock of your hair
She said that you gave it to her
That night that you planned to go clear
Did you ever go clear?

Sì, Jane è entrata con una ciocca dei tuoi capelli
Ha detto che l'hai data a lei
Quella notte che hai deciso di dire la verità
Sei mai stato sincero? (2)

Ah, the last time we saw you you looked so much older
Your famous blue raincoat was torn at the shoulder
You'd been to the station to meet every train
And you came home without Lili Marlene
And you treated my woman to a flake of your life
And when she came back she was nobody's wife.

Ah, l’ultima volta che ti abbiamo visto sembravi così vecchio
Il tuo famoso impermeabile blu era strappato sulla spalla
Sei andato alla stazione per aspettare un treno qualsiasi
E sei tornato a casa senza Lili Marlene
E hai offerto alla mia donna solo una scheggia della tua vita
E quando lei è tornata non era più la moglie di nessuno

Well I see you there with the rose in your teeth
One more thin gypsy thief
Well I see Jane's awake

Bene, io ti vedo lì con la rosa tra i denti
Un altro esile ladro zingaro
Bene, io vedo il risveglio di Jane

She sends her regards.

Lei ti manda i suoi saluti.

And what can I tell you my brother, my killer
What can I possibly say?
I guess that I miss you, I guess I forgive you
I'm glad you stood in my way.
If you ever come by here, for Jane or for me
Your enemy is sleeping, and his woman is free.

E cosa posso dirti fratello mio, mio assassino
Cosa potrei mai dirti?
Non so se mi manchi, non so se ti perdono
Sono lieto che tu abbia preso il mio posto
Se mai verrai qui, per Jane o per me (sappi che)
il tuo nemico sta dormendo, e la sua donna è libera

Yes, and thanks, for the trouble you took from her eyes
I thought it was there for good so I never tried.

Si, e grazie, per le ansie che hai tolto dai suoi occhi
Pensavo che fossero lì per sempre e quindi io non ci ho neanche mai provato

And Jane came by with a lock of your hair
She said that you gave it to her
That night that you planned to go clear. (1)

Sì, Jane è entrata con una ciocca dei tuoi capelli
Ha detto che l'hai data a lei
Quella notte che hai deciso di dire la verità.

 

 

Sincerely, L. Cohen

Cordialmente, L. Cohen

   

 

Note

 

Esiste di questo pezzo classico di Leonard Cohen, contenuto nel suo album del 1971 Songs of Love and Hate, una ottima (e sostanzialmente fedele) versione italiana interpretata da Ornella Vanoni e curata da Fabrizio De Andrè e Sergio Bardotti, il titolo italiano è La famosa volpe azzurra, ed è inclusa nell’album del 1980 della cantante milanese Ricetta di donna; la canzone è riportata ovviamente al femminile, e Milano prende il posto di New York.

(1)

Probabilmente "living for nothing" intende significare che il fratello vive "senza nessuno scopo" e non produce nulla. Forse è (ironia autocritica di Leonard Cohen) uno scrittore e da qui il riferimento a tenere comunque appunti.

(2)

Il verbo "go clear" del testo originale può essere tradotto semplicemente con "fare chiarezza", ovvero "dire la verità" ma, per stessa ammissione di Cohen in varie interviste, è un riferimento nascosto alla dottrina di Scientology (la "religione del ventesimo secolo" fondata dallo scrittore di fantascienza e pensatore Ron L. Hubbard). Nella teoria "dianetica" infatti la "chiarezza" è lo stato di purità al quale l'adepto si propone di giungere. Cohen nel periodo in cui ha scritto questo capolavoro era interessato agli insegnamenti di scientology e attribuisce al fratello-rivale l'inizio di un percorso verso la verità e la purezza che passa, evidentemente, anche per la libertà nelle relazioni personali. L'interesse di Leonard Cohen per Scientology è stato di breve durata, ma lui stesso lo inserisce in un interesse sempre presente per tutte le scuole di pensiero filosofico e religioso:

"<Yes> It was a Scientology reference. I looked into a lot of things. Scientology was one of them. It did not last very long. But it is very interesting, as I continue my studies in these matters, to see how really good Scientology was from the point of view of their data, their information, their actual knowledge, their wisdom writings, so to speak. It wasn't bad at all. It is scorned, and I don't know what the organization is like today, but it seems to have all the political residue of any large and growing organization. Yes, I did look into that and other things. from the Communist Party to the Republican Party, from Scientology to delusions of myself as the High Priest rebuilding the Temple."

(Integrazione alle note basata su una segnalazione di Alfio Luberti - Dicembre 2006)

 

Tutti i testi di Leonard Cohen, assieme a molte altre notizie, si trovano sull'eccellente sito ufficiale del poeta e musicista canadese.
Sul sito Musica & Memoria sono disponibili altre traduzioni da Leonard Cohen: The Partisan, Story Of Isaac, Hallelujah e l'album completo I'm Your Man.

 

Per ascoltare questa canzone

 
 

Ads by Google

© Traduzione Alberto Maurizio Truffi - Musica & Memoria Novembre 2001 - Revisione Aprile 2005, Dicembre 2006 / Copia per usi commerciali non consentita / Original lyrics by Leonard Cohen

CONTATTO

HOME