David Bowie - Space Oddity (1969)

HOME

MENU

   
Ricerca personalizzata
   

Ground Control to Major Tom
Ground Control to Major Tom
Take your protein pills and put your helmet on

Centro di Controllo a Maggiore Tom,
Centro di Controllo a Maggiore Tom,
Prendi le tue pillole di proteine e mettiti il casco.

Ground Control to Major Tom
Commencing countdown,
engines on
Check ignition
and may God's love be with you

Centro di Controllo a Maggiore Tom
comincia il conto alla rovescia,
accendi i motori,
controlla l'accensione
e che Dio ti assista.

(spoken)
Ten, Nine, Eight, Seven, Six, Five, Four, Three, Two, One, Liftoff

(parlato)
Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, Partenza

This is Ground Control
to Major Tom
You've really made the grade
And the papers want to know whose shirts you wear

Questa il Centro di Controllo
a Maggiore Tom,
Ce l'hai proprio fatta
E i giornali vogliono sapere per che squadra tieni (1)

Now it's time to leave the capsule
if you dare

E' arrivato il momento di lasciare la capsula,
se te la senti.

This is Major Tom to Ground Control
I'm stepping through the door
And I'm floating
in a most peculiar way
And the stars look very different today

Qui il Maggiore Tom a Centro di Controllo,
Sto uscendo dalla porta
E sto galleggiando nello spazio
nel modo pi singolare
E le stelle hanno un aspetto molto diverso, oggi.

For here
Am I sitting in a tin can
Far above the world
Planet Earth is blue
And there's nothing I can do

Perch
Sto seduto in un barattolo di latta,
Lontano sopra il mondo,
Il pianeta Terra azzurro e triste (2)
E non c' niente che io possa fare.

Though I'm past
one hundred thousand miles
I'm feeling very still
And I think my spaceship knows which way to go

Malgrado sia lontano
pi di centomila miglia,
Mi sento molto tranquillo,
E penso che la mia astronave sappia dove andare

Tell my wife I love her very much
she knows

Dite a mia moglie che la amo tanto,
lei lo sa

Ground Control to Major Tom
Your circuit's dead,
there's something wrong
Can you hear me, Major Tom?
Can you hear me, Major Tom?
Can you hear me, Major Tom?
Can you....

Centro di Controllo a Maggiore Tom
Il tuo circuito si spento,
c' qualcosa che non va
Puoi sentirci, Maggiore Tom?
Puoi sentirci, Maggiore Tom?
Puoi sentirci, Maggiore Tom?
Puoi sentirci......

Here am I floating
round my tin can
Far above the Moon
Planet Earth is blue
And there's nothing I can do.

Sono qui che galleggio
attorno al mio barattolo di latta,
Lontano sopra la Luna,
Il pianeta Terra azzurro e triste (1)
E non c' niente che io possa fare

   

   

Ads by Google

Note

 

Il titolo del brano, "Space Oddity" cita per assonanza il celeberrimo film di fantascienza di Stanley Kubrick "2001 Odissea nello spazio" (in originale "2001: A Space Odissey"). Al posto di "odissea" nel titolo usato il termine "oddity", che indica una cosa dispari, quindi strana, la traduzione potrebbe essere "Stranezza nello spazio".

(1)

Letteralmente "cha maglia indossi", ma una formula comune nella lingua parlata in Inghilterra per indicare il tifo per una squadra di calcio. Alcune interpretazioni propendono anche per un ulteriore significato sottinteso: le squadre potrebbero essere quella dei russi o quella degli americani, allora in piena competizione per la conquista dello spazio.

(2)

Come noto in inglese "blue" significa sia "colore blu" sia "triste". Qui probabilmente si allude sia al colore della terra vista dallo spazio (il "pianeta azzurro"), una immagine diventata familiare proprio in quegli anni grazie ai primi voli spaziali, sia allo stato d'animo del povero astronauta che si sta perdendo tra le stelle. Poco benaugurante visto che la canzone del 1969 ed uscita l'11 luglio, pochi giorni prima dello storico allunaggio di Apollo 11 (20 luglio 1969). Proponiamo una traduzione che mette assieme i due significati, anche se di solito la frase viene tradotta con "il pianeta terra triste".

 

La versione italiana, dal titolo Ragazzo solo, ragazza sola, proposta dallo stesso David Bowie e da un duo italiano (i Computers) era invece del tutto scorrelata dall'originale: si pu leggere la storia di questa trasposizione nella nostra lingua, assieme a quella delle altre cover adulterate nella pagina che abbiamo dedicato a questa consuetudine della canzone italiana negli anni '60. Il testo ha chiaramente ispirato anche il brano dal titolo Help Me!, scritto da Shel Shapiro e Andrea Lo Vecchio e inciso nel 1974 dai Dik Dik, ripreso poi anni dopo in modo ironico da Elio e le Storie Tese.

Vedi anche: sito italiano dedicato a David Bowie:  www.velvetgoldmine.it

 

Ads by Google

Musica & Memoria 2003 / Testo originale D.Bowie 1969 / Riproduzione per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita / Revisioni: novembre 2009 (nota (2)), marzo 2010 (nota (1))

DISCLAIMER

HOME