Angeli - Dove vuoi (1968)

ORIGINALE

HOME

MENU

 

Guarda il mondo intorno a te
sta cambiando e sai perché
sono quelli come noi
che si muovon prima o poi
e se anche a te non va
il loro modo di pensar
puoi venire insieme a noi
ti porteremo dove vuoi

Dove vuoi
dove vuoi
lontano da qui
dove vuoi
dove vuoi
solo io e te

Guarda il cielo su di te
quando sei insieme a me
forse un giorno che verrà
così azzurro non sarà
me ne andrò
correrò lontano da te
e se tu mi vorrai
più non mi troverai

Dove vuoi
dove vuoi
lontano da qui
dove vuoi
dove vuoi
solo io e te

Guarda il cielo su di te
quando sei insieme a me
forse un giorno che verrà
così azzurro non sarà
me ne andrò
correrò lontano da te
e se tu mi vorrai
più non mi troverai
 

Note

 

Una cover convincente proposta da un gruppo attivo in Abruzzo, formatosi attorno al cantante e chitarrista Alfonso Di Berardino.
La versione de Gli Angeli è musicalmente buona, ma il testo originale è completamente travisato nella versione italiana. Cosa piuttosto prevedibile, dato che la famosa canzone degli Who parlava di un ragazzo che ama travestirsi da donna (contiene il famoso verso "I'm a boy, but my ma won't admit it"). Impensabile una traduzione fedele nella Italia degli anni '60 dove, in ambito musicale, imperava la commissione d'ascolto (di censura, in realtà) della RAI. Il testo italiano è invece vagamente di protesta, secondo la moda del periodo, anche se poi scivola velocemente verso una faccenda a due. Da notare che il brano dei Who ebbe comunque un grande successo in UK nel 1966 (#2).

 

© Musica & Memoria 2010 / Testo originale trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

DISCLAIMER

HOME