Adriano Celentano - Il mio amico James Bond (Thunderball)

HOME

MENU

 

Io ho un amico
che non sa
non sa
la paura che cos'è
ma sa
che da solo vincerà
perché lui è
James Bond

Lui
come un tuono arriverà
e poi
coi suoi pugni parlerà
vedrai,
chi ha sbagliato
pagherà
perché lui è
James Bond

Ogni donna che vuole
lui avrà
anche se, dopo, lui
la scorderà
lui la sua vita
giocherà
così
ogni giorno di più

e mai
la sua mano
tremerà
perché lui è
James Bond

 

Note

 

Insolito omaggio al mito di James Bond negli anni del trionfo dell'agente 007, nella prima indimenticabile interpretazione di Sean Connery. L'originale era ovviamente Thunderball, interpretata da Tom Jones come tema conduttore dell'omonimo film del 1965, quello dove il cattivo era Adolfo Celi e le bond girls erano Claudine Auger e Luciana Paluzzi (rispettivamente a sinistra e a destra nelle due foto).
Più o meno fedele all'originale il testo italiano, dovuto ai soliti Beretta e Mogol, mentre il testo originale sostanzialmente simile era interpretatao con la consueta veemenza da Tom Jones su musica, ovviamente, di John Barry.

 

Tom Jones -  Thunderball

 

He always runs while others walk.
He acts while other men just talk.
He looks at this world, and wants it all,
So he strikes, like Thunderball.
He knows the meaning of success.
His needs are more, so he gives less.
They call him the winner who takes all.
And he strikes, like Thunderball.

Any woman he wants, he'll get.
He will break any heart without regret.
His days of asking are all gone.
His fight goes on and on and on.
But he thinks that the fight is worth it all.
So he strikes like Thunderball.

(Don Black / John Barry)

 

© Musica & Memoria 2010 / Testo originale italiano e inglese degli autori citati trascritto e riprodotto per soli scopi di ricerca e critica musicale (vedi Disclaimer) / Copia per usi commerciali non consentita

TRAVELS

NEWS

ENGLISH

HOME