Jiddu Krishnamurti e Van Morrison

HOME

 

La impostazione filosofica espressa in “No Guru, No Method, No Teacher”, orientata a cercare in noi stessi l’equilibrio, è stata ispirata a Van Morrison dall’opera di Jiddu Krishnamurti, con l’insegnamento del quale il musicista è entrato in contatto all’inizio degli anni ’70. Krishnamurti, inglese di origine indiana, propugnava un approccio “laico” alla ricerca interiore, nel senso della ricerca di un percorso non inquadrato in nessuna disciplina o organizzazione e tutto incentrato sulla libera riflessione interiore e sulla relazione con gli altri, quindi lontanissimo dalle sette come Scientology che forniscono, gerarchie, regole e catechismi (si vedano altre notizie sul sito della fondazione per lo studio dell’opera del pensatore). Krishnamurti, adottato dalla presidentessa di una associazione filosofica, la Teosophical Society, e poi diventatone presidente, coerentemente con questa sua elaborazione di pensiero ha sciolto la associazione e si è dedicato al semplice dialogo con le persone che erano interessate ad ascoltare il suo pensiero.

La sintesi del pensiero di Krishnamurti, da lui stesso espressa:

"Truth is a pathless land. Man cannot come to it through any organisation, through any creed, through any dogma, priest or ritual, nor through any philosophical knowledge or psychological technique. He has to find it through the mirror of relationship, through the understanding of the contents of his own mind, through observation and not through intellectual analysis or introspective dissection..."

“La verità è un territorio senza sentieri tracciati. L’uomo non può raggiungerla per tramite di nessuna organizzazione, nessuna dottrina religiosa, nessun dogma, nessun sacerdote, o nessun rito, e nemmeno tramite qualche conoscenza o qualche tecnica filosofica. Egli deve trovarla tramite lo specchio delle relazioni (con gli altri uomini), tramite la comprensione di quanto è contenuto nella sua mente, tramite la osservazione e non attraverso la analisi intellettuale o la introspezione analitica…”

Vedi anche: Altre informazioni su Jiddu Krishnamurti e la Theosophical Society

 
 © Musica & Memoria Dicembre 2001

HOME